www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

MONTEMILETTO (AV) . 22 e 23 MAGGIO TERZA EDIZIONE “LUDOVICO VAN FESTIVAL”

Posted by irpinianelmondo su Maggio 3, 2010

03.05.2010-Il 22 e 23 maggio l’Irpinia sarà il teatro della 3 edizione del Ludovico Van Festival, una due giorni di musica, visual- art e folklore, immersa nella natura. Il festival, organizzato dall’ associazione Party in the wood, si svolgerà presso il parco Bosco, nel territorio del Comune di Montemiletto, patrocinio dell’evento. 40 mila mq di verde ospiteranno la manifestazione, in cui si esibiranno grandi artisti della scena musicale italiana, con attenzione anche ad ospiti internazionali.

Il palinsesto realizzato ritrae l’intensità e l’innovazione musicale del nostro tempo, dimostrando un alto grado di maturità artistica, che il Nostro Festival va ogni anno conquistando. LudovicoVan Festival, è un progetto artistico- musicale nato dalla passione, e dall’ idea che la musica possa muovere masse e menti, in un luogo come l’ irpinia, dove l’ arte è stata per troppo tempo assente e muta. Non consideriamo l’Irpinia solo dal punto di vista della crisi economica e sociale, ma siamo dell’idea che diffondere musica, cultura, turismo, richiamare giovani e popolare luoghi di immensa bellezza ma tendenti alla chiusura e restii all’accoglienza siano le strade migliori x raggiungere la qualità, e fare la differenza.

 Con questo spirito procede il Ludovico Van Festival. La serata inaugurale vedrà come protagonista lo storico gruppo OFFLAGA DISCO PAX, Collettivo Neosensibilista Contrario alla Democrazia nei Sentimenti come amano definirsi. Due musicisti (Enrico Fontanelli e Daniele Carretti) e un paroliere (Max Collini): sono loro i tre componenti degli Offlaga Disco Pax, eccentirca formazione emiliana, che ha fatto irruzione nella scena indie con i reci-cantati irresistibili di “Socialismo tascabile”, bissati poi sul secondo disco, “Bachelite”. O si amano o si odiano. Ricercatori, umanisti, lottatori, marxisti, nostalgici, futuristi. A contorno di questa preziosa presenza e a soddisfare i gusti di una utenza variegataci saranno: Zion Train (After Show), Joe Lally e Bud Spencer Blues Explosion. Gli Zion Train sono un gruppo dub/reggae inglese. Si formano nel 1988 e diventano pionieri e leader indiscussi del genere per più di 15 anni. La band si impegna in movimenti alternativi e underground sin dai primi anni 90’, fino a diventare tra i più raffinati diffusori della musica Roots Reggae.

Ad oggi il loro è uno dei più bei live dub che mescola un insieme di strumenti acustici ed i migliori cantanti dal vivo. Joe Lally è il bassista nonchè una delle menti della storica band dei Fugazi. Ha lavorato con John Frusciante e Josh Klinghoffer (la band si chiamava Ataxia) alla scrittura dell’album “Automatic Writing”. Negli ultimi 3 anni ha girato in lungo e in largo il mondo con il suo progetto. Joe Lally ha intrapreso un discorso solista minimale, incentrato sulla fusione tra il post rock degli Slint e l’hardcore fugaziano. Bud Spencer Blues Explosion sono due ragazzi romani: Adriano Viterbini suona la chitarra come un Jack White e Cesare Petulicchio contribuisce in maniera precisa e adeguatamente energetica con la sua batteria.

 Hanno suscitato clamore a seguito dell’infuocata esibizione al Concerto del 1° Maggio 2009 e 2010 in Piazza San Giovanni in Roma, dove in molti hanno scoperto la forza del loro suono e delle loro idee. la domenica sarà dedicata a tutti, famiglie, bambini, amanti della natura, della nostra cucina e, naturalmente, della musica. Artisti di strada, giocolieri, mimi, funamboli e burattinai, come un circo itinerante, si esibiranno per tutta la location. Per l’occasione verrà attrezzata un’area di free camping, a metà strada tra musica e silenzio. Alcuni artigiani proporranno le loro creazioni: gioielli, abiti realizzati in pelle ed oggetti in legno. Nel pomeriggio la musica popolare campana, africana e reggae accompagnerà i visitatori.

 Montemiletto diviene un luogo di incontro fra diversi popoli e culture, facendo sfoggio della sua tradizionale ospitalità. Protagonisti della serata di domenica saranno i Motel Connection (nuova formazione di Samuel, voce dei Subsonica con Pisti, dj house, e Pierfunk, ex-bassista dei Subsonica) con il loro ultimo disco “Heroin”. A seguire l’amato gruppo campano A TOYS ORCHESTRA, una delle realtà piu’ interessanti degli ultimi anni del panorama musicale italiano, ad oggi in tour con il loro ultimo disco “MIDNIGHT TALKS”. La band è composta da Enzo Moretto – Vocals/Guitars/Piano, Raffaele Benevento – Bass/Guitars/Vocals, Ilaria D’Angelis Piano/Vocals/Guitars/Synth/Bass, Andrea Perillo – Drums, con la piacevole sorpresa della presenza nella line up di Beatrice Antolini I Vegetable G, una delle band piu’ interessanti dell’indie pop italiano degli ultimi anni nonchè support band ufficiale degli A Toys Orchestra A seguire gruppi emergenti ma di altissimo livello musicale. I The Collettivo, brillante band napoletana con un originalissimo sound new dance. “La new sensation del rock’n’roll britannico si chiama The Collettivo e viene da…Napoli! Rock’n’roll iper-adrenalinico, inflessioni post-punk, spruzzatine di pop 80’s e sfumature new-wave. Un disco stracolmo di potenziali singoli, che non passerà inosservato” ( LastFM ). I Pink Puffers sono una brass band di tredici elementi, con repertorio funk, jazz, blues, latin e “phunk”. Sono una vera e propria marching band, sulla scia della tradizione delle bande di strada americane. La potenza sonora dei fiati unita al groove delle percussioni crea una situazione in cui non ballare diventa impossibile. Infine Mug (Roma) e Psychopathic Romantics (Caserta) sono le due band che hanno contribuito alla nascita e creazione del festival. A loro l’apertura di entrambi i giorni. Ludovico Van Festival è la condivisione umana di una esperienza che attraverso la musica e la natura vuole omaggiare la sua amata Irpinia. “La musica è una rivelazione più profonda di ogni saggezza e filosofia. Chi penetra il senso della mia musica potrà liberarsi dalle miserie in cui si trascinano gli altri uomini” Ludwig Van Beethoven info line :3474571165, 3456990935

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: