www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRISI FINANZIARIA . DOPA LO GRECIA MOODY’S PREPARA DECLASSAMENTO PORTOGALLO. LA SPAGNA SOTTO ATTACCO SPECULAZIONE

Posted by irpinianelmondo su Maggio 5, 2010

05.05.2010-L’onda lunga della crisi greca coinvolge anche la Spagna, sotto attacco da parte della speculazione finanziaria, e il Portogallo, finita nel mirino di Moody’s per un possibile declassamento.

«La Spagna non ha bisogno di assistenza finanziaria, ma è vittima di una speculazione che non ha limiti e alla quale dobbiamo subito smorzare le ali»: così il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, ha commentato le voci «false» circolate ieri sull’eventuale missione del Fondo monetario internazionale in Spagna. Rehn ha affermato che la speculazione sta raggiungendo livelli incredibilmente alti: «Nessuno può negare che ci sono tensioni, ma anche esagerazioni – ha detto Rehn – La Grecia è un caso unico e particolare nella Ue».

Fitch: per la Spagna forse necessari nuovi tagli. Secondo l’agenzia di rating Fitch, molto probabilmente la Spagna dovrà varare nuovi tagli per riportare sotto controllo il terzo deficit di bilancio della zona euro se le previsioni del governo sulla crescita economica dovessero rivelarsi troppo ottimiste. «Ci aspettiamo che Madrid prenda ulteriori misure di consolidamento se la crescita economica spagnola dovesse risultare inferiore alle attese» ha detto l’analista di Fitch, Eral Yilmaz, sottolineando che «lo scenario peggiore è proprio quello di una crescita inferiore alle stime». Il governo socialista di Josè Luis Zapatero ha promesso di riportare il deficit di bilancio al 3% dall’11,2% del Pil entro il 2013 e prevede che la Spagna crescerà dell’1,8% l’anno prossimo per accelerare al 3,1% nel 2013. Le stime del governo spagnolo risultano superiori a quella della Ue. La Commissione europea stima infatti una crescita dello 0,8% per la Spagna nel 2011.

La Spagna «rispetterà strettamente» il piano di riduzione del deficit pubblico. Lo ha detto oggi il primo ministro Josè Luis Rodriguez Zapatero, che già ieri aveva definito come pura follia ogni voce di una possibile richiesta da parte del suo Paese alla comunità internazionale di 280 miliardi di euro per far fronte ai suoi debiti. Da registrare che il rendimento dei titoli di Stato spagnoli a dieci anni è salito al 4,15%: lo spread (il differenziale) con i bund, i corrispondenti titoli di Stato tedeschi, ha toccato il record storico dall’introduzione dell’euro a 130 punti base.

Moody’s ha messo il Portogallo sotto osservazione per un possibile taglio del rating sovrano dall’attuale livello “Aa2”: il tutto per un possibile declassamento alla luce delle difficoltà del Paese a ridurre il deficit di bilancio e a sostenere la ripresa economica. Il rating di “Aa2” corrisponde al terzo gradino nella graduatoria dei livelli di investimento. «La decisione di oggi – scrive Moody’s in una nota citata dall’agenzia Bloomberg – riflette il recente deterioramento delle finanze pubbliche del Portogallo e anche delle sfide per la crescita economica nel lungo periodo». Intanto il rendimento dei titoli di Stato portoghesi a dieci anni è salito al 5,63%, portando lo spread con i corrispondenti bund tedeschi a 280 punti base.Il Messaggero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: