www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

DL INTERCETTAZIONI . LA PROTESTA DI IdV : LE PUBBLICHEREMO SU SITI ESTERI E LE LEGGEREMO IN AULA

Posted by irpinianelmondo su giugno 10, 2010

10.06.2010-«Creeremo un apposito sito all’estero sul quale pubblicheremo le intercettazioni vietate in Italia. Inoltre leggeremo tutte le intercettazioni in Aula. Così, tramite il resoconto stenografico, saranno atti pubblici e voi non potrete fare nulla perché rientra nei diritti e nelle libertà di un parlamentare nell’esercizio delle sue funzioni». Il senatore Francesco “Pancho” Pardi ha annunciato in Aula uno degli strumenti di «disobbedienza civile» messi a punto dall’Idv per aggirare il divieto di pubblicazione delle intercettazioni e gli atti giudiziari. «Vi faremo soffrire dicendo l’indicibile» ha detto Pardi rivolto ai banchi semivuoti della maggioranza. Il Messaggero

Una Risposta a “DL INTERCETTAZIONI . LA PROTESTA DI IdV : LE PUBBLICHEREMO SU SITI ESTERI E LE LEGGEREMO IN AULA”

  1. Roberto said

    Eccellente proposta, quella di creare un sito all’estero sul quale pubblicare le intercettazioni! Mi propongo come volontario per la manutenzione (e diffusione) del sito. Abito da qualche anno in Brasile, Paese al quale si possono perdonare molte problematiche, visto che ha una Costituzione ancora “lattante” (del 1988) e NON ha una storia millenaria di autorevolezza e di civiltà come il nostro, la cui cultura storica avrebbe dovuto generare per lo meno un minimo senso di responsabilità e di equilibrio civile, oltre che arroganza e presunzione di esportare democrazia con le armi. Una domanda: se TUTTI – ma proprio tutti – i parlamentari dell’opposizione NON si presentassero in Aula il giorno della votazione di fiducia, oltre a perdere il “gettone di presenza” (so che corrisponde a ben piu’ di trenta denari, ma…), cosa accadrebbe? La votazione di fiducia sul DL – intercettazioni sarebbe ugualmente possibile e valida? Come mai i parlamentari dell’opposizione non boicottano operazioni tanto antidemocratiche e avvallano la loro legalità presenziando allo scempio? Se un Deputato mi rappresentasse davvero, se si ricordasse di me elettore, in quel momento non avrebbe lo “stomaco” per stare ad assistere a un tale insulto, e se ne andrebbe. Le Camere sono usurpate da figuri che mia madre, quand’ero giovane, si guardava bene dal lasciarmi avvicinare. Delinquenti, ladri, corrotti, sgrammaticati, maleducati, arroganti, profondamente incolti e dai modi rozzi. Il Senato e il Parlamento dovrebbero rappresentare la “crema” degli italiani, ma ne rappresentano il peggio. Come mai le persone decenti se ne stanno ben lontane dalla politica, tranne pochi casi?
    Da ultimo, Le faccio presente che in Brasile è passata una vera e propria Legge (e non con decreto sulla fiducia) che si chiama “Ficha Limpa”, che significa “fedina pulita”.
    Grazie dell’attenzione,
    Roberto Avanzini, elettore in esilio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: