www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

MADRE MASSACRA A MORSI IL FIGLIOLETTO DI 7 MESI

Posted by irpinianelmondo su agosto 13, 2010

13.08.2010– Tragica storia di degrado familiare a Gioia del Colle, vicino Bari. Un bimbo di 7 mesi è ricoverato da mercoledì all’ospedale Papa Giovanni XXIII del capoluogo in condizioni gravissime, a causa delle violenze e dei maltrattamenti causati dalla madre. Lei, casalinga di 28 anni, brasiliana, ma in Italia fin da piccola, è in carcere con l’accusa di maltrattamenti aggravati da lesioni gravissime: avrebbe morso, menato, sbattuto sul fasciatoio e scosso con violenza diverse volte il figlio, causandogli ecchimosi su tutto il corpo, escoriazioni e decine di fratture tra cranio, omero, femore, costole e dita rotte. Il bimbo è stato portato mercoledì sera in ospedale dai genitori (il padre, 35 anni, è un piccolo artigiano di marmi del posto).

Ai medici hanno raccontato che era caduto ma i sanitari, vista le gravissime condizioni del bambino, hanno allertato la polizia. Alcune fratture apparivano rimarginate, segno che i maltrattamenti andavano avanti da tempo. I genitori sono stati così sottoposti a diversi interrogatori dalla squadra mobile e dal magistrato di turno. Mentre erano in ufficio gli agenti hanno notato che anche il padre aveva segni di morsi sulle braccia. Era evidente quindi che la presunta responsabile delle violenze era la donna, che infatti ha ammesso tutto, raccontando che scaricava sul figlio la rabbia per i continui litigi con il compagno. Il bimbo è ora ricoverato in condizioni disperate e in questi giorni ha subito anche due arresti cardiaci.

La Procura dei Minori ha tolto i diritti di potestà ai familiari, affidandolo ai sanitari dell’ospedale. Le indagini della polizia continuano per chiarire eventuali responsabilità del padre (che per ora non è indagato), che ha raccontato di non essersi mai accorto delle violenze, perchè tutto il giorno fuori per lavoro e perchè la donna vestiva il piccolo senza che si vedessero le ferite sul corpo. Da verificare anche il ruolo dei nonni paterni. APCOM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: