www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

IL PdL BIANCONI (EX AN) ATTACCA NAPOLITANO : TRADISCE LA COSTITUZIONE. IL PRESIDENTE : MI METTANO SOTTO ACCUSA

Posted by irpinianelmondo su agosto 16, 2010

16.08.2010– «Giorgio Napolitano sta tradendo la Costituzione», ha detto in una intervista rilasciata ieri a Il Giornale il vice presidente del pdl alla Camera, Maurizio Bianconi che oggi conferma le sue parole e insiste nell’attaccare il Colle. «La Costituzione la puoi tradire non rispettandola, oppure fingendo di rispettarla», ha aggiunto.

Secondo Bianconi, all’epoca della formazione del governo Berlusconi Napolitano conferì l’incarico al premier «nel giro di tre ore» dicendo «che in questo sistema bipolare, col premier indicato sulla scheda, è il risultato elettorale a determinare l’assegnazione degli incarichi». Ora invece, sempre secondo Bianconi, «Napolitano smentisce se stesso, con un atto di incoerenza gravissima, dicendo no al voto anticipato e sì alla ricerca di un governo tecnico».

Insomma lo stesso Napolitano, è sempre la tesi di Bianconi, «formando il governo ha accreditato una prassi che ora non può smentire. Un altro presidente della Repubblica potrebbe farlo, lui ormai non può più tornare indietro, perché si è autovincolato. Se tu stesso hai garantito una Costituzione materiale basata sul risultato elettorale, cercando un governo diverso in parlamento non stai rispettando la Costituzione, ma solo contraddicendo te stesso».

«Napolitano – dice poi ancora il deputato Pdl – avrebbe fatto meglio a scegliere il silenzio anche su Fini. Ma se è davvero attento alla presidenza della Camera, avrebbe dovuto dire a Fini: datti una calmata». «Se il presidente della Camera fa politica in prima persona, diventa capofazione, ispira e anima gruppi parlamentari e addirittura un partito parallelo con tanto di coordinatori sul territorio come Generazione Italia e determina la sua connotazione pubblica come il capopopolo contro il premier, ecco, allora è lui stesso a esporsi agli attacchi».

Chiedere l’impeachment di Napolitano? Se si formerà un governo che non tiene conto della maggioranza uscita dalle urne «lo darà la storia» l’impeachment al capo dello Stato, ribadisce oggi  Bianconi che non nasconde «lo stupore e il disagio»
per la replica alla sua intervista del Quirinale. Una risposta «piccata e del tutto sproporzionata alle osservazioni sollevate», rimarca il deputato del Pdl. «Si vede – sottolinea – che ho colto nel segno». «In un momento in cui se ne sono sentite di cotte e di crude – spiega Bianconi all’agenzia Adnkronos – dal presidente di parte al presidente che indossa una casacca, dal presidente che non doveva parlare all’Unità al presidente che doveva difendere il premier, Napolitano è andato a cogliere proprio questo punto… Non pensavo di meritare tanto. Le cose che ho detto io le ha dette anche il ministro Alfano, che è ben più importante di me. Eppure on ho sentito le stesse reazioni».

Nel merito, Bianconi non arretra di un passo: «È stato lo stesso presidente Napolitano a suffragare il cambio di prassi costituzionale, dando l’incarico a Berlusconi e dicendo che con la nuova legge elettorale non poteva che essere così. Se e qualora questo governo non dovesse godere della fiducia del Parlamento e se e qualora si ricorresse a un governo diverso da quello espresso dalle urne il presidente smentirebbe se stesso e sarebbe in piena fase di incoerenza costituzionale», insiste Bianconi.

Il messaggero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: