www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

DE LIETO (PENSIONATI) : ” MILIONI DI PENSIONATI VIVONO NELL’INDIGENZA”

Posted by irpinianelmondo su agosto 19, 2010

19.08.2010- I dati relativi alle spesa pensionistica per il 2009, diffusi dal Ministero dell’economia – ha dichiarato il Segretario Provinciale del Partito Pensionati per l’Italia, Antonio de Lieto – evidenziano un  preoccupante quadro  da cui  emerge lo stato di vera povertà di milioni di pensionati. Un pensionato su due – ha continuato DE LIETO – ha pensioni inferiori ai mille euro al mese ed uno su cinque ha  una pensione inferiore ai 500 euro al mese: veramente troppo poco per vivere decentemente, anche nella considerazione che molte volte  è l’unico reddito  della famiglia. Questi dati – ha  rimarcato DE LIETO – dimostrano che vi è l’urgente necessità di  aumentare tutte le pensioni, ferme da 19 anni ed in particolare quelle più misere. Pensioni che perdono ogni giorno potere d’acquisto – ha concluso il leader dei Pensionati per l’Italia – eroso dall’aumento del costo della vita a cui  i Governi di turno, hanno pensato  di rimediare con l’aumento annuo della percentuale di inflazione stabilita dall’istat, che non rispecchia affatto l’inflazione reale .

2 Risposte a “DE LIETO (PENSIONATI) : ” MILIONI DI PENSIONATI VIVONO NELL’INDIGENZA””

  1. Franco said

    Mio padre e mia madre nati nel 1923 e 1921, entrambi coltivatori diretti che versarono per oltre 20 anni i contributi unificati, prendono una pensione di circa euro 430,00 mensili ciascuno per 13 mesi, mio padre prende anche una rendita Inail di circa euro 270,00 mensili per 12 mesi.
    Percepiscono anche i 150,00 euro circa a dicembre e i 336,00 della cosiddetta 14.a di agosto.
    Però non solo non hanno avuto l’aumento al milione (euro 516,00), sbandierato da Berlusconi nel 2001, ma a mio padre viene data la 14.a e poi gli viene ritirata in rate mensili dopo 2 anni dicendo che non gli spettava perché superava il limite di reddito (in quanto pur non chiedendone la denuncia nel RED e negli ISEE considerano nel cumulo la rendita Inail (che tra l’altro non è una pensione ma una rendita assicurativa)). E’ giusto che abbiano questo trattamento?. Grazie

  2. Franco said

    Faccio seguito al mio intervento del 2.12.2010 ore 19,01 e faccio presente un’altra fregatura che hanno avuto i miei genitori: la Social Card. Doveva essere data a chi aveva bassissimo reddito, aveva una certa età e ai più vecchi di 70 anni era stato alzato il limite di reddito a 8.000.00 euro, però tenendo il limite ISEE a 6.000,00 euro. Questo è il caso dei miei genitori:
    Io sfido chiunque a tirar fuori un ISEE così basso pur con un reddito minimo di 430,00 mensili per 13 mesi per ciascuno dei due coniugi + la casa di abitazione del valore catastale 70.000,00 euro + handicap del padre per invalidità riconosciuta del 100% (senza considerare la rendita Inail di 270,00 mensili per 12 mesi per uno solo dei due coniugi, in quanto essa non entra nel calcolo ISEE). E’ giusto che si venga presi in giro anche in questo modo?. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: