www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

MERCOGLIANO (AV). “MUSICA IN IRPINIA” , SABATO E DOMENICA ( 18 E 19 SETTEMBRE ) GLI ULTIMI DUE CONCERTI

Posted by irpinianelmondo su settembre 15, 2010

15.09.2010– Week end in … “Musica in Irpinia”. Il prossimo fine settimana all’ Abbazia del Loreto di Mercogliano, in provincia di Avellino, appuntamento con la grande musica classica. 

     Per la XXVIII edizione del Festival internazionale “Musica in Irpinia” organizzato dall’Ente provinciale per il Turismo di Avellino, il 18 e 19 settembre prossimi (ore 18.30) sono in programma, nel chiostro dell’Abbazia del Loreto a Mercogliano, gli ultimi due concerti della manifestazione, intervallati dal matinèe (ore 11.30) nel Salone degli Arazzi.

     Ad esibirsi nei due concerti, il primo dedicato a Fryderyk Chopin, il secondo a Robert Schumann, sarà la  North Czech Philharmonic Orchestra diretta dal maestro Charles Olivieri-Munroe.

 Due le guest star internazionali che daranno lustro a Musica in Irpinia: il pianista Jan Simon ed il violoncellista Mischa Maisky.

     Se il pianista Simon è considerato uno dei talenti affermatisi nell’est europeo e riscoperto con successo in tutto il mondo, il violoncellista Mischa Maisky è, invece, una vera e propria leggenda vivente.  

     Mischa Maisky, infatti, da oltre trent’anni è considerato da critici, colleghi e pubblico uno dei maggiori violoncellisti del mondo, stimato per la sua impeccabile musicalità, versatilità stilistica e padronanza tecnica.

 Nato nel 1948 a Riga in Lettonia, dopo un breve periodo di studio nella sua città natale Mischa Maisky è stato ammesso al Conservatorio di Leningrado. Nel 1966 ha vinto un premio al Concorso Internazionale Čajkovskij di Mosca e ha poi proseguito gli studi al Conservatorio di Mosca nella classe di Mstislav Rostropovich, intraprendendo nell’Unione Sovietica una intensa carriera concertistica che si è protratta fino al suo trasferimento in Israele, nel 1972. Dopo aver vinto nel 1973 il concorso Gaspar Cassado di Firenze ha debuttato con la Pittsburgh Symphony Orchestra diretta da William Steinberg alla Carnegie Hall di New York. Nel 1974 è divenuto allievo del leggendario Gregor Piatgorsky.    

     Proprio per questo motivo, Mischa si può pregiare di essere l’unico violoncellista al mondo ad aver studiato sia con il grande violoncellista e direttore d’orchestra russo Mstislav Rostropovich che con il notissimo violoncellista ucraino-statunitense Gregor Piatigorsky.

       Il suo talent scout fu proprio Mstislav Rostropovich che così definì, diversi anni fa, il suo allievo Mischa Maisky: “Uno dei più grandi talenti della giovane generazione di violoncellisti. La sua esecuzione combina poesia e squisita finezza con grande temperamento e tecnica brillante”.

     Maisky si considera un cittadino del mondo: “Suono un violoncello italiano, con archetti francesi e tedeschi, corde austriache e tedesche, mia madre è nata in Francia, mio fratello maggiore in Belgio, quello intermedio in Italia e il più giovane in Svizzera, guido una macchina giapponese, indosso un orologio svizzero, una collana indiana e mi sento a casa ovunque la popolazione apprezzi e gusti la musica classica.”

     Come artista esclusivo della Deutsche Grammophon durante gli ultimi venticinque anni ha effettuato oltre trenta incisioni con prestigiose orchestre: l’Orchestra Filarmonica di Vienna, l’Orchestra Filarmonica di Berlino, la London Simphony Orchestra, la Israel Philharmonic Orchestra, l’Orchestra di Parigi, l’Orpheus Chamber Orchestra e altre.

     Nel 2000 ha tenuto  una tournée mondiale, che ha previsto più di 100 concerti, con un programma dedicato a Bach; allo scopo di esprimere la sua profonda ammirazione per questo grande compositore, Mischa Maisky ha registrato il ”Solo Suites” di Bach per la terza volta.

     Le sue incisioni hanno ottenuto il consenso unanime della critica mondiale e sono state insignite cinque volte del prestigioso Record Academy Prize a Tokyo, tre volte dell’Echo Deutscher Schallplattenpreis, del Gran Prix du Disque a Parigi e del Diapason d’Or dell’anno, così come delle ambite nomination  ai Grammy  Awards.

     Musicista di livello internazionale e ospite fisso nei maggiori Festival Internazionali ha collaborato con  i piu’ grandi direttori d’orchestra Leonard Bernstein, Charles Dutoit, Carlo Maria Giulini, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti, James Levine, Vladimir Ashkenazy, Giuseppe Sinopoli e Daniel Barenboim.

     Le sue partnership hanno incluso artisti come Martha Argerich, Radu Lupu, Nelson Freire, Evgeny Kissin, Lang Lang, Peter Serkin, Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Vladim Repin, Maxim Vengerov, Joshua Bell, Julian Rachlin e Janin Jansen.

     L’EPT di Avellino, quest’anno, offrirà l’ingresso gratuito ai concerti di “Musica in Irpinia”, a quanti soggiorneranno in strutture ricettive della provincia di Avellino con almeno un pernottamento nel Week-end del 18/19 settembre.

     I biglietti per assistere alla manifestazione sono in vendita presso l’info point dell’EPT di Avellino in via due principati 32/a, per informazioni è possibile consultare il sito internet www.musicainirpinia.it oppure telefonare allo 0825/74732.

     Prima degli spettacoli sarà possibile acquistare i biglietti anche presso l’Abbazia del Loreto di Mercogliano. Questi i prezzi: Poltronissime  € 20,00 \\ Poltrone prima fila  € 15,00 \\ Poltrone seconda fila € 10,00 \\ Poltrone terza fila  €   5,00.

      

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: