www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ROMA . STRETTA SUI CORTEI . ALEMANNO : MASSIMO UNO AL GIORNO , I PARTITI PAGHINO LA PULIZIA

Posted by irpinianelmondo su settembre 15, 2010

15.09.2010-Una regolamentazione più rigorosa per le manifestazioni che si tengono nella capitale. La chiede il sindaco di Roma Gianni Alemanno in una lettera al prefetto Giuseppe Pecoraro considerando che la norma «fin ad ora sperimentata ha prodotto risultati nettamente insoddisfacenti, come testimoniano le pesanti ricadute sulla mobilità cittadina». Il sindaco individua cinque percorsi per le manifestazioni e suggerisce anche una temporalità a basso impatto per il traffico: ovvero dal venerdì pomeriggio al lunedì e anche il giovedì pomeriggio. Ma soprattutto chiede di potere ridurre le manifestazioni ad una al giorno.

I cinque percorsi definiti: da piazza della Repubblica a piazza di Porta S. Giovanni; da piazza della Repubblica a piazza Madonna di Loreto; da piazza della Repubblica a piazza Bocca della Verità. da piazza dell’Esquilino a piazza Bocca della Verità; da piazza Bocca della Verità a piazza Navona. «I suddetti percorsi dovrebbero essere alternativamente impegnati nel numero massimo complessivo di una manifestazione itinerante al giorno, dal venerdì pomeriggio alla mattinata del lunedì e il giovedì pomeriggio, giorni di minore impatto sulla circolazione stradale cittadina», spiega nella lettera.

Nei restanti giorni della settimana, dal lunedì pomeriggio alla mattinata del venerdì, escluso il pomeriggio del giovedì, «le manifestazioni con corteo potrebbero svolgersi esclusivamente da piazzale dei Partigiani al Circo Massimo». Sempre rispettando il tetto di una al giorno. «Tale disciplina non si dovrebbe applicare a quelle manifestazioni indette in occasione di scioperi generali delle confederazioni sindacali nazionali maggiormente rappresentative, di manifestazioni politiche di rilevanza nazionale, del 1maggio e del 25 aprile e delle manifestazioni studentesche», conclude Alemanno. Per i sit in il sindaco chiede che tengano «previa autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico, in otto piazze, tra cui Piazza del Campidoglio: Piazza Bocca della Verità, Piazza SS. Apostoli, Piazza della Repubblica, Circo Massimo, Piazza Farnese, Piazza Navona e Piazza del Popolo».

Partiti e sindacati paghino pulizia. Secondo Alemanno i partiti e i sindacati devono pagare le spese per i servizi a supporto delle manifestazioni e la pulizia finale delle piazze e per ripristinare il decoro della città. «I costi delle manifestazioni, che non possono ricadere sui cittadini romani – scrive il sindaco – le associazioni politiche e sindacali devono contribuire a sostenere le spese dei servizi che vanno anche a tutela dei loro stessi associati e che sono obbligatoriamente previsti per motivi di sicurezza quali le spese sanitarie, le spese per i servizi della protezione civile, le spese dei trasporti, le spese per i transennamenti». Alemanno sottolinea che «uno dei costi più rilevanti è quello che l’amministrazione comunale sostiene affinché‚ sia garantita da parte di Ama la collocazione di bagni mobili, ma soprattutto la pulizia delle aree interessate dalla manifestazione». Dal pagamento Alemanno propone di escludere «gli organizzatori di manifestazioni giovanili, studentesche e quelle che prevedono la partecipazione di fasce sociali deboli con particolare riferimento ai disoccupati».

Alemanno riconosce che i sindacati pagano per i servizi e danno esempio. «In molte occasioni i sindacati hanno dato l’esempio pagando alcuni servizi. Nelle loro manifestazioni sono sicuramente un passo avanti rispetto alle squadre di calcio e alle altre associazioni che manifestano». Con queste parole il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha voluto sottolineare il comportamento virtuoso dei sindacati che, come loro stessi hanno dichiarato ieri al termine di un incontro in prefettura, pagano i servizi di pulizia, i bagni, le transenne e il presidio sanitario durante i cortei. «Proprio per questo – aggiunge Alemanno – bisogna avere norme specifiche per evitare che i servizi vengano pagati a seconda di accordi specifici definiti di volta in volta. Avere una regola codificata è una questione di giustizia nei confronti di tutti coloro che organizzano manifestazioni».

I costi dei cortei. Per il sindaco Un corteo di oltre 100mila persone costa al Comune di Roma fino a 215mila euro, una cifra che viene in gran parte assorbita (65 mila euro) dalle spese per la pulizia e i bagni chimici, tutte a carico di Ama. Se un corteo di 10mila persone prevede un costo complessivo di 18mila euro, uno di 30 mila manifestanti costa 41mila euro e uno di 100mila arriva a 100mila euro. In tutti i casi la spesa più pesante è relativa alla pulizia che passa da 5000 a 30 mila euro fino ai 65 mila per cortei oltre i 100 mila partecipanti. Pesa anche la voce per l’impiego dei vigili urbani (40mila euro per i cortei oltre 100mila persone), le spese per i servizi sanitari (50mila euro per i grandi cortei), per l’impiego di mezzi e uomini della protezione civile (50mila euro per i grandi cortei) e per le transenne (10mila euro per i grandi cortei).

Auspico intesa o Comune userà poteri. Un’intesa rapida sull’annosa questione cortei o «il Comune di Roma è intenzionato a utilizzare tutti gli strumenti giuridici a sua disposizione». Ritengo che la prefettura di Roma e le organizzazioni che effettuano abitualmente le manifestazioni – precisa Alemanno – non possano sottrarsi dalla firma di un protocollo che affronti e risolva i problemi cittadini trovando un giusto punto di equilibrio tra il diritto a manifestare e quello dei romani a vivere in modo decoroso e libero la loro città».

Nella lettera Alemanno giudica negativamente l’attuale normativa sui cortei ricordando «le pesanti ricadute sulla mobilità cittadina» e sottolineando il suo ruolo di commissario straordinario alla mobilità. Diverse volte il sindaco di Roma proprio parlando del protocollo sui cortei ha fatto riferimento a possibili decisione da prendere in questo ambito proprio in qualità di commissario straordinario alla mobilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: