www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

TROISI ILLUSTRA TROISI . A 50 ANNI DAL LIBRO “DIARIO DI UN GIUDICE ” DI DANTE TROISI, UN’ ANALISI ASPRA ,E FORSE ANCORA ATTUALE, DEL SISTEMA GIUDIZIARIO DI ALLORA

Posted by irpinianelmondo su settembre 20, 2010

20.09.2010-Mercoledì 22 settembre, alle ore 18.30, la Fondazione “Gerardino Romano”, sede di Telese Terme, piazzetta G. Romano, n. 15, ospiterà lo scrittore Gaetano Troisi. Si discuterà del volume: “Lo scandalo della giustizia. Il Diario di un giudice di Dante Troisi cinquant’anni dopo”. L’incontro sarà coordinato dal prof. Felice Casucci. Il “Diario di un giudice”, pubblicato nel 1955, impose il nome di Dante Troisi nel panorama letterario nazionale e internazionale e fu al centro di un vero e proprio scandalo letterario. In esso si racconta la vita di giudice in un piccolo borgo dell’Italia centro-meridionale (Cassino) ancora sconvolto dalle conseguenze della seconda guerra mondiale. Se pure collocato in un tempo apparentemente e irrimediabilmente arcaico, l’analisi che Gaetano Troisi fa del libro del suo illustre parente consente di riflettere sul mondo giudiziario e sui modelli etici che esso deve proporre per realizzare il bene primario di una giustizia al servizio del cittadino. Le parole di Gaetano Troisi, tratte dall’esempio dello zio, Dante Troisi, lo spingono ad una vera e propria denuncia: “Il mondo dei tribunali è come un corpo semovente, armato di pungiglioni, senza volto e senza forma, pronto a ferire chiunque gli passi davanti o semplicemente gli si accosti. Qualcosa di simile all’erpice, la mostruosa macchina inventata per mettere in esecuzione le sentenze di condanna, della quale parla Kafka Nella colonia penale” (pagg. 11-12).   

La testimonianza di Getano Troisi si inscrive nel panorama di studi di “Diritto e Letteratura” inaugurati presso l’Università del Sannio dal prof. Casucci, nel 2008. La Fondazione Gerardino Romano, nell’occasione dell’incontro, conferirà alla memoria di Dante Troisi il premio “In Nuce”, come riconoscimento della grande personalità etica dello scrittore irpino scomparso nel 1989. Il premio sarà consegnato allo scrittore Gaetano Troisi, in occasione di una cerimonia pubblica ad esso dedicata, nella quale sarà presentato il progetto della Fondazione “Per un’etica della giustizia pubblica e privata”.

Gaetano Troisi, nato a Tufo in provincia di Avellino, è laureato in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano. Successivamente consegue l’abilitazione all’insegnamento di materie giuridiche ed economiche. Avvocato da circa un cinquantennio, ha ricoperto incarichi pubblici, politici e sindacali. Fra l’altro, è stato Presidente del Comitato Provinciale INPS di Salerno negli anni 1988 – 1990. Ha dato un contributo scientifico alla Programmazione Economica Nazionale, con il libro “Inchiesta sul sistema bancario”, De Donato, Bari, 1970. Ha collaborato con vari giornali e riviste. Autore di libri vari, tra i quali, da ultimi: Sotto le stelle della Galizia – Diario di un laico a Santiago de Compostela – (Jaka Book, Milano, febbraio 2010), finalista al premio Prata 2010; DANTE TROISI dalla guerra in Africa ai reticolati del Texas              ( Sabatia Editrice, Avellino, maggio 2010).

Gli incontri della Fondazione, aperti al pubblico, si svolgono ogni settimana e rappresentano un momento di confronto dialettico volto a favorire una crescita culturale, equilibrata e sostenibile, del territorio sannita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: