www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . MERCOLEDI’ LA PRESENTAZIONE DELL’ULTIMO LAVORO DI GIOVANNI MOSCHELLA “OLTRE LA FORNTIERA”, UN VIAGGIO TRA LE ANGOSCE E LE SCONFITTE DELL’UMANITA’

Pubblicato da irpinianelmondo su settembre 27, 2010

27.09.2010-Sarà presentato, mercoledì 6 ottobre 2010 ore 18,00, presso il Centro Culturale l’Approdo in via Matteotti n°31  ad Avellino, il libro di poesie “Oltre la frontiera” (Scuderi editrice) di Giovanni Moschella. Interverranno: Gennaro Romei, Assessore alla Cultura del Comune di Avellino, Paolo Saggese del Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud.

Modererà Annamaria Picillo, giornalista e presidente dell’Associazione“ Irpinia Insieme” con la lettura di Susanna Puopolo, ed intermezzo musicale con l’arpa di Verdiana Leone. Nel coro variegato dei giovani poeti irpini, un posto importante è occupato da Giovanni Moschella, un uomo che si interroga sul perché delle angosce umane, sul perché delle sconfitte dell’umanità, sul perché del male del mondo.

Si può leggere con questa chiave l’ultima raccolta, Oltre la frontiera, in cui intimo e “civile”, particolare e universale si intersecano continuamente. Andare Oltre la frontiera significa ipotizzare e lottare per un mondo nuovo, per un mondo migliore, significa volgere lo sguardo ai grandi mali del mondo, ma anche a quelli del nostro Sud, di Napoli, dell’Irpinia, significa riflettere sull’emigrazione e sul lavoro che non c’è, sulle difficoltà dell’uomo comune e sui dolori della quotidianità.

Così condividiamo le poesie meridionaliste con lievi allusioni a Quasimodo e a Gatto (Napoli mia, Mio dolce SudIl lavoro di Gennaro), perché il poeta che è legato a questa terra, non può dimenticarla ma è uomo tra gli uomini ed ha il dovere di lottare, di sperare, di testimoniare.

Quindi la poesia di Giovanni Moschella è voce intensa, profonda, elegante, accurata, nella ricerca delle metafore, delle anafore, della parola pura, è voce che si dona al pubblico nella sua “nobile semplicità e quieta grandezza”, è voce che vuole effettivamente condurci oltre la frontiera, ed il poeta ci riesce, perché è una voce vera.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 69 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: