www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

REGIONE CAMPANIA. I REGALI DELLA GIUNTA CALDORO ALL’IRPINIA : TICKET, DISCARICHE ED OSPEDALI CHIUSI

Posted by irpinianelmondo su settembre 29, 2010

29.09.2010/ Ticket, discariche e chiusura ospedali. Questo in sintesi il “piano di sviluppo” per l’Irpinia messo in campo dalla Giunta Caldoro. A pochi mesi dal suo insediamento la Giunta di Centro Destra che governa la Regione Campania ha pianificato una serie di interventi che mettono i ginocchio l’intera provincia di Avellino. L’aumento dei ticket sanitari sulle prestazioni di pronto soccorso infliggono un duro colpo sempre alle fasce piu’ deboli ed economicamente piu’ vulnerabili .Anziani e soggetti che orbitano nel disagio sociale sono coloro i quali piu’ frequentemente ricorrono alle cure del pronto soccorso. Per loro una stangata che va dai 25 ai 50 euro per gli interventi da “ codice bianco “ ovvero quei ricoveri per i quali non si configurano situazioni gravi o pericolo di vita per il paziente .Per le visite specialistiche poi bisogna pagare anche il ticket di 5 euro .

Per la chiusura degli ospedali di Bisaccia e Sant’Angelo dei Lombardi ( processo oramai inarrestabile ) occorrerebbe scrivere un capitolo a parte . L’intera area dell’alta irpinia ,molto estesa in termini di Km quadrati ma poco “interessante” dal punto di vista del peso elettorale ( l’intera Alta Irpinia conta circa lo stesso numero di elettori di un piccolo quartiere di Napoli) , restera’ scoperta , senza alcun presidio sanitario. In questi giorni assistiamo alle proteste oramai scontate , ovvie e spesso anche teatrali quanto infruttuose , di sindaci ed amministratori che si incatenano, salgono sui tetti, iniziano scioperi della fame , indicono assemblee , fino ad ipotizzare la protesta ( la piu’ assurda ed idiota)  di bruciare le tessere elettorali ( unico strumento valido  rimasto  per esprimere il proprio giudizio sulla politica e sull’operato degli amministratori di turno ).Tutti film gia’ visti. Nessuno pero’ ipotizza una grande manifestazione a Napoli, davanti la Regione Campania . Decine e decine di pullman che partono dall’alta irpinia ed “ invadono” pacificamente Napoli per una grande , civile manifestazione a Santa Lucia . In Grecia i tir bloccano le strade, nella “ padania” di Bossi i trattori protestano per le quote latte . In irpinia le solite banali , scontate proteste “ casarecce “ ad uso e consumo interno , magari utili solo per guadagnare qualche foto o titolo di giornale locale.

Ed  infine torna l’incubo delle discariche . L’irpinia e’ sempre sotto “stretta osservazione” , e’ sempre in “ stato interessante “ nel senso ch attira gli interessi (e forse anche gli appetiti) . Resta sempre la “ sorvegliata speciale “ . Quando scoppia l’emergenza rifiuti in Campania , o solo nell’area napoletana , il primo pensiero corre sempre alla discarica di Savignano e alle campagne del Formicoso . D’altra parte e’ anche normale . Se l’Irpinia ha risolto la prima grande emergenza rifiuti di tutta la  storia ambientale della Regione Campania, perche’ mai non dovrebbe ,o non poterebbe, risolvere anche questa emergenza che al momento e’ solo all’inizio ed e’ certamente di dimensioni piu’ contenute rispetto a quella del 2008 ?

I motivi di preoccupazione per l’irpinia certamente non mancano .E speriamo che si fermino qui.

irpinianelmondo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: