www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

PENSIONATI. RESTITUZIONE BONUS INPS 2007 : OCCORRE FARE DOMANDA PER NON PAGARE SANZIONI ED INTERESSI

Posted by irpinianelmondo su febbraio 16, 2011

16.02.2011-Dopo il clamore e le proteste, con il Partito Pensionati per l’Italia in prima linea, per la pretesa dell’Agenzia delle Entrate e dell’Inps che, con raccomandate hanno chiesto a tanti cittadini, fra cui moltissimi pensionati, la restituzione del bonus incapienti elargito direttamente dall’Inps nel 2007, senza alcuna richiesta da parte degli interessati, di 150 euro, gravato da 30 euro di sanzione e 12,90 euro di interessi, ora l’Inps ha comunicato che, presentando una domanda, gli interessati potranno evitare di pagare sia la sanzione che gli interessi.

Il Partito Pensionati per l’Italia esprime il suo sconcerto – ha dichiarato il Segretario Antonio de Lieto – perché la cosa più semplice che si dovrebbe fare è quella di cancellare, subito e direttamente, sanzione ed interessi, senza alcuna domanda da parte degli interessati e congelare il recupero in attesa di un’attenta valutazione che porti alla cancellazione di ogni richiesta di recupero.

Il Partito Pensionati per l’Italia sottolinea che non si possono far ricadere su cittadini già in difficoltà, per condizioni economiche, età, malattie e quant’altro, eventuali errori altrui e per tanti il solo fatto di dover presentare una domanda e fare una eventuale “raccomandata” diventa un serio problema, soprattutto per chi ha già difficoltà anche ad uscire di casa, tanto da indurlo a rinunciare, con conseguente obbligo di pagare sanzioni ed interessi.

C’è da chiedersi – ha evidenziato DE LIETO – quanto personale viene impiegato dall’Inps e dall’Agenzia delle Entrate e quante spese postali sono state sostenute in questa operazione “recupero”.

Il Partito Pensionati per l’Italia ritiene che da una eventuale rinuncia al “recupero” del “bonus”, lo Stato abbia tutto da guadagnare. Inps ed Agenzia delle Entrate svolgono le loro funzioni – ha concluso il leader del Partito Pensionati per l’Italia – sta alla parte “politica” fare chiarezza su questa antipatica vicenda e porre fine a questo inopportuno “recupero“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: