www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SAN POTITO ULTRA (AV). GRANDE SUCCESSO PER IL LIBRO DEL GIOVANE FILOSOFO IRPINO GIANLUCA COCCO ” PIUME DI INCHIOSTRO”

Posted by irpinianelmondo su marzo 1, 2011

2.03.2011-“Amore, Amore e sempre Amore”. Chiaro il messaggio lanciato da San Potito Ultra in occasione della presentazione del libro di poesie “Piume di Inchiostro” del giovane filosofo Gianluca Cocco. Bagno di folla per l’evento che, nelle bellissime sale del Museo del Lavoro, ha celebrato l’amore.  L’amore, quello puro, profondo: un sentimento vero.  Incisivi gli interventi dei relatori presenti all’iniziativa. Oltre all’autore hanno preso parte alla presentazione il sindaco di San Potito Ultra, prof. Giuseppe Moricola, il preside Vittorio Martiniello ed il giornalista dott. Pietro Palazzo. La poesia di Cocco è stata definita “coraggiosa” .  “Oggi – hanno tenuto a sottolineare dalla platea di S. Potito Ultra – si parla molto di eros. Purtroppo, però, in questo momento così particolare per la nostra bella Italia in cui, per usare le parole del grande Umbro Eco, fa più rumore un reggiseno che cade che un articolo di fondo su un quotidiano. Oggi per molti l’eros e l’amore è ciò che avviene in qualche festino . E’ questo l’esempio per tanti giovani. In questo momento così particolare diviene, dunque, un atto di coraggio scrivere un libro di poesie. Gianluca Cocco è, dunque, un giovane poeta coraggioso. L’eccezione nella massa. Un giovane che ha fatto dell’amore, ma quello puro, spirituale e carnale, la sua bandiera”. La prima parte della silloge, titolata L’amore e l’inchiostro, esplora infatti la relazione tra sentimento e scrittura. È un amore che si lascia contemplare e a sua volta ispira visioni, che carezza e insieme aggredisce scrutando nell’animo di chi ne è travolto, che si esprime nella dimensione corporea e sensuale, ma anche in quella più palpabile della fantasia e in quella sublimata, prettamente lirica del sentimento. Un amore che fa viaggiare , aprendoci scenari sconfinati che ci portano lontano. La seconda sezione dell’opera, Schegge d’inchiostro, fissa invece sulla carta pensieri più estemporanei, che includono frammenti di mondo reale o immaginario osservati con stupore, così come esplorazioni dell’interiorità di chi scrive, della sua condizione esistenziale. Cocco mescola continuamente oggetti e percezioni del reale e invenzioni dell’intelletto, pezzi di mondo concreti, fattuali, e immagini nate dalla fantasia. Il gioco gli riesce, perché in qualche modo il testo ci avvolge portandoci dentro al mondo interiore dell’autore. Perché la poesia, proprio come una piuma, è dotata di lentezza, di quella capacità di planare volteggiando che le permette di posarsi ovunque, sugli oggetti più lontani e diversi. Per poi ripartire al primo soffio di vento. “Chiamami ancora amore…chiamami sempre amore”. Con questi versi Vecchioni ha vinto qualche sera fa l’edizione di quest’anno del Festival di Sanremo. La tematica dell’amore è, dunque, sempre ricorrente ed è sicuramente la più ricca di ogni letteratura. Fin dall’antico, epicureismo e platonismo hanno siglato dall’amore due diverse concezioni, intesa la prima alla valorizzazione della sensualità e della voluptas; orientata la seconda alla sublimazione dei sentimenti , alla contemplazione  asessuale della bellezza fisica intesa come tramite per una spirituale ascensione al divino. La civiltà occidentale moderna ha elaborato tali principi anche onrontandoli con le indicazioni del cristianesimo  ed ha espresso nel corso dei secoli, nel succedersi delle diverse dottrine d’amore, la propensione per l’uno o per l’altro  o per ambedue felicemente coniugati. E’ il caso ad esempio della dottrina dell’amore cortese che nel Medioevo ha diffuso – in contrasto con la morale cristiana e forse seguendo i dettami classici dell’Ars amatoria di Ovidio – il culto dell’amore adulterino, la fedeltà alla religione d’amore in un rapporto  di dipendenza di tipo feudale dell’innamorato dalla dama (si pensi alle allegorie del Roman de la Rose o agli insegnamenti di Andrea Cappellano nel De Amore); nell’Umanesimo, invece, il magistero del simposio platonico è ripreso e trasmesso da Marsilio Ficino in una nuova formula che concilia la valorizzazione della bellezza fisica con la sete di perfezione intellettuale e spirituale: il sentimento d’amore trascende l’appagamento dei sensi ed è anelito al ricongiungimento con Dio. Il romanticismo a sua volta elabora una teoria da cui emerge il superamento , attraverso la sintesi, della annosa dialettica tra sensi e spirito . L’atto d’amore nella sua interezza e fin nell’audacia del godimento  non turba la sfera dello spirituale, anzi consente di svelare le forze segrete della natura e della vita profondo dello spirito universale. Così per quanto concerne la lirica d’amore  si è passati dal Medioevo in cui si tendeva ad un’ascesa alla perfezione, cui solo la superiorità della donna può guidare. Principi questi che vengono affinati dallo stilnovo . Con Dante si arriverà alla Beatrice – simbolo, fonte di eterna salvezza. Il Petrarca tralascerà le preoccupazioni dottrinarie per tuffarsi nell’indagine psicologica, cantando il tormento della passione e del pentimento. Anche la poesia umanistica  e rinascimentale solo raramente mette a frutto le teorie ficiniane . Si riflette sul godere della giovinezza riflettendo con malinconia sul tempo che fugge. Anche nel periodo romantico più che alla sintesi inneggiata dai teorici si canta l’insopprimibile attesa, il sogno di un incontro irrealizzabile, l’impagabile”. L’appello lanciato dall’evento – presentazione del libro di Gianluca Cocco: “Quando parliamo di Amore pensiamo a Dante, a Petrarca ecc.. e non ad altro”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: