www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LIONI-GROTTAMINARDA E AVELLINO-ROCCHETTA, D’ ADDESE (IdV) : SOLTANTO CHIACCHIERE DAL CENTRODESTRA IRPINO

Posted by irpinianelmondo su marzo 8, 2011

08.03.2011– “Il completamento o meglio il mancato completamento della Lioni – Grottaminarda campeggia nei  titoli dei giornali provinciali e regionali da diversi giorni e questo argomento ci porta a riflettere sullo stato dei collegamenti stradali e perché no ferroviari della nostra martoriata Provincia. In Provincia di Avellino tutti i settori sono a livello di sussistenza e quindi anche il sistema  stradale e  ferroviario rispetta questa situazione (in verità la rete ferroviaria è praticamente inesistente dopo la chiusura dell’Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, di cui tutti ne attestano la necessità anche e soprattutto dal punto di vista turistico ma nessuno fa niente per ripristinarla). I “sacerdoti” della politica  provinciale e regionale in un convegno a Grottaminarda hanno asseverato la mancanza di stanziamenti di fondi da parte del Governo centrale  e quindi l’impossibilità di ultimazione  dei lavori della strada Contursi-Termoli ed il tutto stranamente (se volete banalmente) avviene alla presenza di una omogeneità politica tra il Governo centrale,  la Regione Campania e  la Provincia di Avellino; tutte sotto la guida del centro-destra.

 Sulla Lioni-Grottaminarda sono stati spesi fiumi di parole e di inchiostro  e nella mia passata esperienza amministrativa in Provincia è stato un argomento che occupava costantemente l’agenda politica-istituzionale dell’ Amministrazione  De Simone insieme all’Alta Velocità ed all’Alta Capacità; lo stesso avviene oggi con il Centro-destra: i fatti  ci dicono che non si è visto niente di costruttivo, solo chiacchiere portate via il vento. La nostra rappresentanza parlamentare –in primis la numerosa pattuglia di centro-destra– non è capace di portare avanti alcuna iniziativa in merito ed è solo attenta a salvaguardare lo scranno in quanto Nominata e non Eletta e quindi essendo una classe politica preoccupata soltanto al “suo particulare”   non  tutela  gli interessi del territorio e del popolo irpini.

Ovviamente nel discorso delle infrastrutture è da annoverare anche la decisione del Governo centrale di far pagare il pedaggio autostradale sull’ Avellino-Salerno: un’ulteriore “tassa sul macinato”  per l’Irpinia e per la Campania  che costituisce l’ennesima prevaricazione nei confronti delle aree meno sviluppate del Meridione abbisognevoli invece di  essere sostenute con politiche fiscali di vantaggio.

La  rappresentanza parlamentare irpina, invece di assistere supinamente a quanto deciso dal Governo di Centro-destra,  doveva portare avanti una politica intesa all’eliminazione del pedaggio autostradale ed all’apertura di altri svincoli sull’Autostrada Napoli-Bari; così facendo si valorizzava il territorio e si dava  impulso al sistema economico  di un’area da sempre in sofferenza in termini di sviluppo.

L’ultima riflessione è relativa al fatto che la Provincia di Avellino  è una delle poche Province d’Italia, se non l’unica, a non essere collegata con le grandi reti ferroviarie; gli Irpini per raggiungere il Nord od altre parti del territorio nazionale devono prendere il treno a Napoli , Foggia o Salerno: la Provincia di Avellino sempre più “figlia di un dio minore” .

Vallata, lì  8 marzo 2011

dott. Erminio D’Addesa

Italia dei Valori

ex Presidente del Consiglio Provinciale di Avellino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: