www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

TEORA (AV) . IL TEATRO DELL’OSSO PRESENTA ” VIVA GARIBALDI”, di Mirko Tommasone

Posted by irpinianelmondo su marzo 15, 2011

 

15.03.2011-In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sabato 19 marzo 2011, alle ore 21, al teatro comunale di Teora va in scena “Viva Garibbardi!”, uno spettacolo che l’autore e regista, Mirko Di Martino, ha scritto basandosi sulle memorie di Cesare Abba e Giuseppe Bandi, due giovani di vent’anni che parteciparono all’impresa di Garibaldi e

 la raccontarono in alcuni libri di memorie che ancora oggi si distinguono per la vivacità e la sincerità della narrazione. “E’ il nostro modo di celebrare l’Unità d’Italia”, dice Mirko Di Martino, anche regista dello spettacolo. “Abbiamo voluto proporre al pubblico uno spettacolo che raccontasse un periodo fondamentale della nostra storia, cercando però di evitare le frasi fatte e gli schematismi d’occasione. Le zone d’ombra della spedizione dei Mille non vengono taciute, Garibaldi non è poi quell’eroe che ci è stato tramandato, e i giovani garibaldini scoprono ben presto che la realtà è molto diversa da come se l’erano immaginata. Nello spettacolo raccontiamo la loro passione, il loro grande entusiasmo, ma anche la forte delusione finale.”

 

 

 

“Viva Garibbardi!”

mescola aneddoti e storia, gioco e dramma, in un impasto ricco di vivacità e fantasia ma sempre accuratamente documentato. In scena, Orazio Cerino e Emilio Polcaro interpretano i due protagonisti/narratori che raccontano la spedizione dei Mille ripercorrendone le tappe principali, dalla partenza dallo scoglio di Quarto fino alla vittoria di Calatafimi, la prima, quella più importante di tutte, quella dove un gruppo di mille giovani male armati riuscì a sconfiggere un esercito tre volte superiore di numero. La storia è anche ricca di divertenti curiosità: perché i Mille non avevano armi decenti? E davvero Garibaldi aveva una passione sfrenata per sigari e caffè? E che c’entra “La bella Gigogin” con l’inno dei garibaldini? E cos’aveva Bixio da urlare sempre? 

 

Lo spettacolo è soprattutto un inno alle centinaia di giovani che fecero l’Italia, ragazzi di vent’anni dei quali oggi non si ricordano più nemmeno i nomi, giovani che abbandonavano le loro famiglie e i loro amici per seguire Garibaldi in un’impresa di cui non sapevano niente, in una terra lontanissima, a combattere un nemico cinquanta volte più numeroso. Ma “Viva Garibbardi” è anche la storia del primo incontro tra il Nord e il Sud, tra Veneti e Calabresi, Lombardi e Campani, Piemontesi e Siciliani, che parlavano lingue così diverse che era come parlare agli Austriaci e che eppure sentivano di essere Italiani, così come lo erano i namici “napoletani” con cui combattevano. Lo spettacolo, in fondo, racconta di un’occasione sprecata, l’ultima volta che siciliani e piemontesi si sono sentiti ugualmente italiani

.

 

“Viva Garibbardi!”

è già andato in scena a Napoli al Teatro Sancarluccio, ad Arzano al Teatro Le Maschere, a Monte Sant’angelo in Puglia e a Grosseto in Toscana. A marzo proseguirà la sua tournèè in Irpinia, poi in Basilicata, ad aprile a Foggia e, infine, in Friuli Venezia giulia. 

 

Sul sito dell’associazione,

 

 

http://www.teatrodellosso.it 

 

, sono disponibili informazioni, foto e video.

 

 

 

 

Viva Garibbardi!

Teatro comunale di Teora

sabato 19 marzo 2011, ore 21.00

info: 329 1850120

info@teatrodellosso.it 

www.teatrodellosso.it

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: