www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

REDUCI DI SALO’ EQUIPARATI AI PARTIGIANI . LA PORPOSTA PdL SCATENA LE OPPOSIZIONI. ANCHE L’IRPINO FRANCO DE LUCA ( PdL) NON E’ DACCORDO

Posted by irpinianelmondo su giugno 1, 2011

01.06.2011– Le Associazioni dei reduci della Repubblica sociale di Salò potrebbero avere un riconoscimento come l’Anpi e le altre associazioni di ex combattenti, ricevendo anche contributi statali: l’apertura è prevista da una proposta di legge del Pdl al voto della commissione Difesa della Camera, su cui si è aperto uno scontro con le opposizioni. La proposta di legge, che ha in Gregorio Fontana il primo firmatario, nasce dalla necessità di dotare le associazioni ex combattentistiche di una personalità giuridica, visto che tra l’altro ricevono dei fondi dal ministero della Difesa (tra il 2009 e il 2011 hanno ricevuto in tutto 1,5 milioni annui).

Il provvedimento stabilisce i requisiti per poter ricevere il riconoscimento di Associazioni di interesse delle Forze Armate: tra i requisiti ci deve essere la loro apoliticità e che i loro statuti rispettino i principi di democrazia interna. I problemi cominciano perchè si assegna al Ministero un compito di vigilanza non solo sulla legittimità dei loro statuti, ma sulle attività delle associazioni. E qui il centrosinistra vi ha visto la volontà di sottoporre a controllo l’Anpi, cioè l’Associazione nazionale partigiani. Ma l’elemento deflagrante è l’apertura al riconoscimento delle associazioni dei combattenti di Salò. Il testo, infatti, prevede che possano essere riconosciute dal ministero tutte le associazioni di ex «belligeranti», senza limitazioni di sorta.

Il braccio di ferro si è protratto nelle scorse sedute della Commissione Difesa, allorché gli emendamenti delle opposizioni che correggevano questi elementi sono stati tutti bocciati. Per bloccare l’iter il Pd ha presentato oggi una propria proposta, a prima firma Antonello Giacomelli, che è stato abbinato al testo Fontana imponendo così un ulteriore esame. Questa proposta prevede di riconoscere solo le associazioni di quanti sono stati «legittimamente belligeranti», il che escluderebbe i reduci di Salò; in secondo luogo la vigilanza del Ministero è solo sullo statuto delle Associazioni; infine queste sono sotto l’Alto patronato della Presidenza della Repubblica, per «sottrarle alla maggioranza di turno». Giacomelli non crede alla «dimenticanza» da parte della maggioranza: «Solo poche settimane fa era stata presentata proprio dal Pdl una proposta che abrogava il divieto di ricostituire il Partito fascista, e oggi si strizza l’occhiolino ai reduci di Salò».

Forti proteste si sono levate dal centrosinistra,
da Idv (Massimo Donadi, Pancho Pardi), al Prc (Paolo Ferrero), fino al Pd (Rosa Calipari). Ma anche Franco De Luca del Pdl, è sbottato: «In una giornata come questa ci mancava solo la proposta di dare soldi ai reduci di Salò». Gregorio Fontana ha replicato parlando di «polemica inventata» e di «processo alle intenzioni» da parte della sinistra, ma Giacomelli ha replicato: «Se è così, la maggioranza accetti i nostri emendamenti sui tre punti».

il messaggero

Una Risposta a “REDUCI DI SALO’ EQUIPARATI AI PARTIGIANI . LA PORPOSTA PdL SCATENA LE OPPOSIZIONI. ANCHE L’IRPINO FRANCO DE LUCA ( PdL) NON E’ DACCORDO”

  1. ziomaul said

    In tutti i libri di storia (anche stranieri) e per la commissione di giustizia alleata dell’epoca sono definiti “Mercenari”!!! Dunque non combattenti al massimo “Gorilla”.

    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: