www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

FLUMERI (AV) . CRISI IRISBUS : MEGLIO TENERE APERTO LO STABILIMENTO IN FRANCIA ,IN ITALIA LA POLITICA NON OFFRE PROSPETTIVE

Posted by irpinianelmondo su luglio 14, 2011

14.07.2011-Fiat ( ovvero Marchionne ) pur di liberarsi della IRISBUS di Flumeri  e’ disposta a regalare “baracca e burattini”  a questo nuovo industriale . Tutto lo stabilimento con le maestranze ed in più  circa 20 milioni di euro al subentrante .

Irisbus  secondo Fiat perde dai 12  ai 15 milioni annui. Un peso troppo gravoso da sopportare . Meglio  vendere , anzi regalare .
Ma se non  ci riesce Fiat a mettere a frutto la IRISBUS, può  mai  riuscirci un  nuovo imprenditore  che in verità sarebbe piu’ un  grande  concessionario che un  industriale vero e proprio  ?

Molto difficile . Il destino dunque sembra  segnato  a meno che non intervenga il Pubblico .

Gia’, il Pubblico.

In italia  l’80% circa delle commesse  di autobus viene dal pubblico ,  ovvero da Enti Locali  ma soprattutto dalle  Regioni  .Solo il 20 %  viene dai privati per  i Pullman  Granturismo

Caldoro  e  De Mita  , dunque quando parlano di patto per lo sviluppo ,   si preoccupino di assicurare  commesse adeguate  per il rinnovo del parco autobus  Regionale , oramai  vecchio di oltre un decennio , e perciò  destinato  , per legge ,  ad essere  rottamato.

In Italia la Irisbus , insieme alla Breda Menarini  anch’essa in stato  poco piu’ che comatoso , e’ l’unica azienda Fiat che produce Autobus .

In Europa altri due stabilimenti Fiat  sono  collocati in Francia e nella Repubblica Ceca.

Fatto cento il costo di un autobus alla Irisbus di Flumeri , lo stesso autobus in Francia costa 130 circa, e  80 nella  Rep. Ceca.

Sarebbe  logico pensare di chiudere lo stabilimento Francese e non quello Italiano. La differenza come sempre la fa la politica e la programmazione . La Francia  da sempre ha fatto scuola in materia di trasporti e mobilità . Inoltre il governo  transalpino assicura una programmazione di lungo  termine con commesse certe, costanti ed adeguate  .In Italia le regioni , cui e’ delegata la materia dei  trasporti,  non investono alla stessa maniera.

Quindi e’ preferibile tenere in piedi uno stabilimento dove il prodotto costa di più, ma ci sono prospettive,  piuttosto che far sopravvivere un’azienda dove  lo stesso  prodotto costa  meno  ma dove la politica  non offre   speranze .

E intanto si susseguono interrogazioni parlamentari , incontri  , tavoli , manifestazioni etcc….. Con quali prospettive ?

Irpinianelmondo. it  e’ al fianco degli operai della Irisbus di  Flumeri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: