www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ALASSIO RIMUOVE LA STATUA DI TOTO’ . ORA LA VUOLE FIRENZE

Posted by irpinianelmondo su agosto 11, 2011

 11.08.2011-La sua presenza in quella piazza non era proprio gradita, specialmente alla nuova amministrazione comunale. E così il busto del «principe della risata» Antonio De Curtis, in arte Totò, sarà presto rimosso da una piazza di Alassio, in Liguria. Sfrattato, messo da parte dalla nuova giunta del comune in provincia di Savona. Tutto perché, secondo il neo sindaco Roberto Avogadro, «il principe Antonio de Curtis non ha nessun legame con il nostro territorio». E non importa che Totò sia un’icona del sorriso conosciuta un po’ in tutto il mondo. Il busto installato dalla precedente amministrazione nei giardini di piazza Stalla sarà subito rimpiazzato da un personaggio del luogo, ben più «meritevole». «Meglio dedicare i giardini al conte Luigi Morteo, che lasciò in eredità un bel patrimonio agli alassini», ha detto Avogadro.

«’O PAZZARIELLO »- L’opera, che ritrae l’attore napoletano così come appare nel film L’oro di Napoli, era stata inaugurata dalla figlia Liliana e dalla nipote Diana nel 2009. Quando il busto, realizzato dall’artista Flavio Furlani, fu regalato alla cittadinanza ligure, il sindaco di allora Marco Melgrati disse: «Dopo Charlie Chaplin, a cui è già stata dedicato un giardino, Totò è stato il personaggio che più è apprezzato dalla popolazione di Alassio, tra cui molti partenopei che hanno contribuito a rendere Alassio dinamica e viva, forte di una tradizione che l’ha sempre vista all’avanguardia nel turismo di cui è naturalmente vocata». Oggi lo stesso ex primo cittadino ha detto amaramente: «Abbattere la statua del principe Antonio de Curtis è fuori luogo e contro la decenza, al limite della pazzia». Nel 2009, durante la festa d’inaugurazione, Liliana De Curtis ci tenne a specificare: «Totò appartiene all’Italia tutta e l’ha rappresentata nella sua totalità, anche se la sensibilità dei politici di ogni epoca, sotto questo aspetto è stata molto carente. Però, ha continuato, continuerò a lottare, non per me stessa, ma per i napoletani che hanno amato Totò in modo assoluto».

FIRENZE SI CANDIDA – Intanto, come riporta il Corriere Fiorentino, la Provincia di Firenze si è offerta per adottare la statua di Totò che sta per essere sfrattata da Alassio. Ad annunciarlo è stato lo stesso presidente dell’amministrazione provinciale del capoluogo toscano, Andrea Barducci: «La Provincia di Firenze – ha spiegato – sarebbe onorata di poter ospitare una statua del grandissimo Totò, a cui tutta Italia, eccetto il sindaco di Alassio, si sente profondamente legata. Ci adopereremo immediatamente con i nostri uffici – ha detto Barducci – per poter accogliere la statua e installarla in uno spazio pubblico del territorio fiorentino. Mi piacerebbe che questo potesse essere il Parco di Villa Demidoff, a Pratolino, senz’altro uno dei più belli di Toscana. Il sindaco di Alassio – ha concluso – mi fa riflettere sul fatto che il territorio fiorentino in un certo senso è manchevole nei confronti del grande attore italiano, per cui è davvero con grande piacere che ci candidiamo ad ospitare la statua del nostro Totò».

ANCHE PORTICI INTERESSATA ALLA STATUA – Non solo la Toscana è interessata, ma anche il comune di Portici in provincia di Napoli. «Dire che Alassio non ha alcun legame con Totò è come dire che Napoli o qualsiasi altra città della Campania non hanno alcun legame con Federico Fellini o con Anna Magnani solo perché non sono nati dalle nostre parti» ha detto il sindaco della cittadina del Miglio d’oro Enzo Cuomo. «Se il Comune di Alassio non crede di dover ritenere un artista come Totò patrimonio della cultura nazionale tanto da togliere la sua immagine dalla piazza della cittadina, la città di Portici è pronta ad ospitarla impegnandosi a darle degna collocazione. Il Comune di Portici già in passato si è dimostrato attento nel ricordare una figura di tale livello come Totò intitolandogli una strada».

«ALLORA CANCELLATE ANCHE I GIARDINI PER CHARLOT» – E la Consulta per la tutela del patrimonio e delle tradizioni napoletane dell’associazione internazionale Regina Elena Onlus resta perplessa: «Apprendiamo con stupore il fatto che il Comune di Alassio abbia deciso di togliere dai giardini di piazza Stalla la statua eretta pochi anni fa a Totò». «È nei poteri – ed anche nei doveri – dell’amministrazione comunale dedicare quei giardini al Conte Luigi Morteo, figura storica della cittadina ligure, ma non sembra condivisibile, soprattutto quest’anno la scelta di togliere il busto del celebre italiano nato a Napoli, opera dello scultore albenganese Flavio Furlani, anche se l’artista non aveva legami particolari con la cittadina della provincia di Savona. Ci domandiamo se si tratti dell’inizio di una serie di iniziative che potrebbero portare anche a togliere l’intitolazione a Charlot di altri giardini, visto che anche l’attore americano non è mai stato ad Alassio. La Consulta si dichiara comunque disposta a prendersi cura del monumento ed, eventualmente, a spostarlo in un altro comune dove possa essere accolto con dignità».

 corriere del mezzogiorno

Una Risposta a “ALASSIO RIMUOVE LA STATUA DI TOTO’ . ORA LA VUOLE FIRENZE”

  1. Renato d'Agostino said

    Chiunque avrà la fortuna di poterla esporre per il ricordo meraviglioso che molti hanno di TOTO’, avrà fatto una cosa degna anche perchè il nome della piazza in cui stava il busto mi sembra molto poco appropriato: piazza Stalla! Andrà bene per qualche raccomandato del sindaco di Alassio, ma non per Totò che merita ben altro !!!!!!!!!!!!
    Renato d’Agostino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: