www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

GESUALDO (AV) . 50 ANNI DI SACERDOZIO PER PADRE ANTONIO GAMBALE . SABATO LE CELEBRAZIONI NELLA CHIESA DEL “SS. ROSARIO” ALLA PRESENZA DI ALTISSIME AUTORITA’ POLITICHE , MILITARI E RELIGIOSE. Auguri da irpinianelmondo.it

Posted by irpinianelmondo su agosto 25, 2011

24.08.2011-Padre Gambale, Guardiano del Convento dei Cappuccini di Gesualdo, in provincia di Avellino, è custode di molte memorie del Santo confratello con le stimmate. Oramai uno tra gli ultimi Frati Cappuccini  ancora viventi che hanno avuto il privilegio di assistere , negli ultimi giorni della sua vita , e di   raccogliere  le confessioni di P.Pio da Pietralcina.

 Ancora , vivace , gioviale,  pimpante , iperattivo , con il carattere  di chi porta  nel cuore la gioia  di una vita vissuta  con un grande Santo . Una vita fatta  di  passione , dedizione, fede ,  sacrifici e  anche sofferenze  fisiche che solo la protezione  di  P. Pio  salvò da morte certa  quando era in Africa come missionario  in  Ciad . ” Io stesso  sperimentai  la sua protezione una volta in  Africa. – ricorda il guardiano del convento di  Gesualdo  – Accadde, quando mi ammalai gravemente. Nel mio letto di sofferenza mi ricordai dell’ultima volta che lo incontrai. Era il 24 aprile del 1967. Andai nella sua cella per salutarlo prima di partire per il Ciad. Padre Pio pianse nuovamente ricordando alcune sue istanze inviate a Mons. Poli. Alla richiesta di pregare per me e per il lavoro che mi aspettava, abbracciandomi, rispose: Figlio mio, se non prego per te per chi voglio pregare. Parti e torna tranquillo. Noi ci vediamo in Paradiso”.

 P. Antonio Gambale e’ nato a Montemarano il 8.2.1936. Dal 1958 al 1963 ha vissuto a Pietralcina con P.Pio .Nel  1967 finalmente riuscì a coronare un suo grande desiderio: recarsi come missionario in Africa,solo dopo aver ricevuto la benedizione da P.Pio . Racconta ancora  P. Antonio : ”Appena seduto, lo misi al corrente dei miei propositi. Non riuscii però a finire di parlare, che il Padre scoppiò a piangere. Mi disse tra i singhiozzi: ‘Vedi, figlio mio, tu sei più buono di me. A te il Signore ha concesso questa grazia. Io non sono stato ritenuto degno di andare in India. Tu partirai e farai tanto bene’. A quel punto cercai di capirci di più – spiega p. Gambale – e chiesi se non fosse ingiusto lasciare la mia provincia monastica per andare lontano dopo che i frati di Foggia mi avevano accolto e fatto terminare gli studi. E Padre Pio con una battuta mi zittì: Figlio mio, il Regno di Dio non è fatto a province”.

”Padre Pio – continua P.Gambale – era davvero innamorato dell’idea di andare lontano ad annunciare il Vangelo e non smise mai di pensarci. Più volte mi aveva detto che avrebbe voluto imitare San Francesco che era partito per l’Oriente. Ma il Signore gli aveva dato un’altra missione: grazie alla sua incessante preghiera, quelli che partivano avrebbero portato molti frutti”.

Dopo 15 anni di missine  in  Ciad  rientrò  a Pietralcina  dove prese la reggenza della piccola  Parrocchia . Oggi è  Padre Guardiano del Convento dei Padri Cappuccini di Gesualdo.

Ed e’ proprio a Gesualdo che Padre Antonio  festeggia sabato  27 Agosto  ore 10,00 nella Chiesa sdel SS. Rosario  il suo 50° anno di Sacerdozio. Una celebrazione  che ,  partita in sordina , sta assumendo  connotazione di rilevanza ultraregionale .

 Tra le presenze istituzionali si segnalano il Prefetto di Perugia , amico personale di P. Antonio, l’immancabile Luciano Moggi. Ed ancora il Prefetto e questore di Avellino., il Presidente della Provincia Sen. Cosimo  Sibilia , il Vescovo di San’Angelo dei Lombardi,il Padre Provinciale dei Cappuccini di Pietralcina e molti confratelli,  e sembra addirittura anche il   Comandante  Generale   dell’Arma dei Carabinieri Leonardo Gallitelli . Molto folta anche la presenza di  Istituzioni locali. 15 sindaci del comprensorio , e tutto il Consiglio  Comunale di Gesualdo che durante la celebrazione conferira’ a P. Antonio la  Cittadinanza Onoraria  

 fonte : Il Corriere dell’irpinia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: