www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

I LAVORATORI IRISBUS DA SUZZARA : TORNIAMO DA VINCITORI

Posted by irpinianelmondo su settembre 8, 2011

08.09.2011-Il 28 agosto siamo partiti dalla Irisbus di Valle Ufita per raggiungere l’OM di Suzzara e riportare a casa con noi i trasfertisti che si erano fatti corrompere dalle lusinghe del padrone.

Sono stati 10 giorni lunghissimi ed intensi. Abbiamo protestato contro le istituzioni che qua, hainoi, sono più assenti che nel nostro splendido Sud.

Abbiamo contestato la Marcegaglia, abbiamo portato il problema della Irisbus anche nelle piazze del Mantovano. Oggi facendo un bilancio di questa tragica esperienza possiamo dire che siamo orgogliosi di essere operai, appartenenti quindi ad una classe che non è più disposta ad abbassare la testa neanche di fronte a Fiat. La guerra certo non  è ancora finita, ma la nostra ostinazione ha dimostrato che in questa battaglia il perdente è finalmente Fiat. Su 100 telefonate fatte solo 30 avevano accettato la trasferta, 27 erano partiti, 23 sono entrati in fabbrica, oggi i trasfertisti che sono rimasti qui a lavorare, abbandonando la lotta, sono appena 14. Mai, forse, si è verificato questo nella storia della classe operaia. Dei 14 che rimarranno qui a Suzzara speriamo ancora che qualcuno faccia un passo indietro, per quelli che decideranno di restare invece non ci saranno più scuse né con noi operai né tra le proprie comunità. Fiat ha agito sul bisogno, facendo leva sugli istinti più bassi del genere umano, e così è riuscita a far rimanere qui a Suzzara persone che anche fisicamente non potrebbero sostenere il carico di lavoro affidatogli. E pure questi nostri “ex colleghi” decidono di sottomettersi e di restare qua tradendo la lotta e soprattutto se stessi e dimostrando  di essere  alleati del padrone e non di amici e compagni con i quali hanno diviso una vita non solo di lavoro.

Questa esperienza ci segnerà per tutta la vita, perché ha creato legami indissolubili e convinzioni profondissime che ci hanno consegnato una forza tale da farci superare le difficoltà morali e psicologiche ed anche i ricoveri in ospedale. Da qui torneremo profondamente cambiati, sicuri che per far valere i propri diritti bisogna lottare fino in fondo, e ogni lotta può essere vinta solo se si è convinti ma soprattutto uniti dalla Sicilia al Piemonte passando per Avellino e per Suzzara. In tutta questa storia sono di obbligo alcuni ringraziamenti a tutti quelli che ci hanno sostenuto per un solo giorno o per dieci giorni, ringraziamo gli amici che sono tornati indietro dalla trasferta, ringraziamo la Fiom di Mantova e tutti gli operai e i cittadini che ci hanno dato conforto, ma in particolar modo ringraziamo Elisabetta Vezzani della Voce di Mantova, Mauro Pinotti della Gazzetta di Mantova, Alessandro Guastalli del PD, la Protezione Civile di Suzzara e gli amici Nella e Carmine di Ariano Irpino.

 

 

 

 

 

 

I lavoratori della IRISBUS di Valle Ufita

                                                                                   in lotta a Suzzara          

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: