www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRISI IRISBUS. CHIUDE DEFINITIVAMENTE LO STABILIMENTO DI FLUMERI. LA DECISIONE FIAT DOPO LA RINUNCIA DI DI RISIO

Posted by irpinianelmondo su settembre 14, 2011

14.09.2011-Chiude lo stabilimento Irisbus di Valle Ufita, in provincia di Avellino. Lo ha stabilito la Fiat dopo la rinuncia del Gruppo De Risio all’acquisto della fabbrica di autobus che impiega oltre mille persone. Il gruppo dell’imprenditore molisano aveva annunciato ieri l’intento di rinunciare all’acquisto.

«Di fronte all’impossibilità di portare a termine l’unica soluzione individuata, che consentiva l’avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale ed industriale per assicurare continuità al sito – spiega Irisbus Italia, società dell’Iveco, che fa capo alla Fiat – l’azienda sarà costretta, suo malgrado, ad avviare le procedure consentite dalla legge per cessare le attività dello stabilimento». Irisbus Italia «si rammarica del fatto che le strumentalizzazioni sviluppatesi su questa vicenda non abbiano nemmeno consentito la verifica della nuova soluzione industriale delineata, che avrebbe garantito prospettive di occupazione e di reddito».

La società ricorda poi di avere subito «molto duramente gli effetti della grave crisi che ha colpito il
mercato degli autobus urbani in Italia, le cui immatricolazioni si sono drammaticamente ridotte. Ciò ha determinato una progressiva e costante contrazione dei volumi produttivi dello stabilimento, che sono passati dai 717 veicoli del 2006 ai soli 145 autobus, di cui meno di 100 urbani, dei primi sei mesi del 2011. Due mesi di approfondimenti ed incontri, anche mediante l’istituzione di tavoli tecnici ad hoc, hanno confermato – conclude Irisbus Italia – che la situazione attuale delle gare e le previsioni per il medio periodo continuano ad evidenziare un trend di forte contrazione della domanda, peraltro fortemente condizionata, nell’attuale congiuntura, dalla scarsità di
fondi pubblici, che non consente di mantenere un’offerta competitiva e di proseguire l’attività industriale dello stabilimento di Valle Ufita».

«Come previsto la Fiat non attende un secondo per creare ulteriore tensione nello stabilimento Irisbus annunciando la cessazione dell’attività e le procedure conseguenti», commenta il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere. Per il dirigente della Cgil «adesso in questa situazione c’è bisogno che il governo si assuma tutte le responsabilità: palazzo Chigi convochi l’incontro nel più breve tempo possibile e rifletta sul favore che fa con l’articolo 8 alla Fiat che ripaga il Paese con la chiusura di uno stabilimento importante, l’unico che produce autobus in Italia», conclude Scudiere.

«Riteniamo gravissima la scelta della Fiat di dichiarare stamane la cessazione di attività dell’Irisbus di Flumeri, dopo la rinuncia di De Risio a rilevare l’azienda», dichiarano il coordinatore regionale Sel Campania, Arturo Scotto, e il coordinatore di Sel Avellino, Giancarlo Giordano, che sottolineano come «1500 lavoratori della Valle Ufita perderanno l’occupazione ed un’intera area precipiterà ancora di più in una crisi drammatica». Scotto e Giordano si dichiarano «convinti, come ha detto Nichi Vendola due giorni fa a Flumeri, che le regioni del Sud debbano necessariamente fare sistema per superare la crisi e difendere l’apparato industriale. Cosa dice la regione? Cosa dice il governo nazionale? È urgente un tavolo per salvare la fabbrica e rilanciare il settore dei trasporti, strategico per la Campania ed il Paese», concludono.

IL MESSAGGERO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: