www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ALEMANNO FERMA IL CORTEO DELLA CGIL . E’ POLEMICA

Posted by irpinianelmondo su ottobre 18, 2011

 18.10.2011-Stop ai cortei nel cuore di Roma. Per un mese chi vorrà protestare nel centro della Capitale potrà organizzare soltanto sit-in, scegliendo tra un elenco di sette piazze. Lo ha deciso ieri sera il sindaco Gianni Alemanno che, forte dei poteri speciali di commissario straordinario per l’emergenza traffico, ha firmato un’ordinanza con decorrenza immediata. «Dopo la devastazione di sabato è necessaria una moratoria in attesa che il governo vari nuove regole nazionali per le manifestazioni – sostiene Alemanno -. Sono i romani ad essere veramente indignati per quello che è successo. E meritano una risposta».
 
Immediate le critiche del centro sinistra che accusa Alemanno di creare così ulteriori tensioni. In testa il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso: «È un provvedimento sbagliato, da ritirare – ha detto – Confermiamo la condanna radicale di tutti gli episodi di violenza. Impedire una manifestazione è la strada meno efficace per contrastarli».

La decisione era nell’aria da tempo. Almeno da un anno, da quando il 14 dicembre del 2010 durante la manifestazione degli studenti venne messo a ferro e fuoco il centro storico. Il sindaco di Roma allora chiese al prefetto Giuseppe Pecoraro di intervenire, di siglare un protocollo con i partiti politici e i sindacati per regolare i cortei, per bilanciare il diritto di manifestare con quello dei romani di vivere la loro città. Ma in tutti questi mesi nulla è stato fatto.

La guerriglia di sabato, però, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. «Il clima politico è infiammato – ha ripetuto il sindaco – ogni corteo rischia di trasformarsi in una battaglia. Non possiamo permetterlo. Dobbiamo difendere Roma». Così ieri mattina, dopo aver visitato gli uomini delle forze dell’ordine rimasti feriti negli scontri di piazza, ha chiamato il Ministro dell’Interno Roberto Maroni concordando l’ordinanza. Poi si è confrontato con il prefetto della Capitale, Pecoraro, e con il questore Tagliente.

Così da ieri, per un mese, nessun corteo (di qualsiasi genere) nel centro storico di Roma dove si potrà continuare a manifestare ma solo con sit-in in sette aree (piazza Bocca della Verità, piazza Santi Apostoli, piazza della Repubblica, Circo Massimo, piazza Farnese, piazza San Giovanni, piazza del Popolo e davanti alle sedi istituzionali secondo le prescrizioni della Questura). «Quest’ordinanza non nega alcun diritto – spiega Alemanno – Chi vuole manifestare potrà farlo ma in modo stanziale».

I primi a farne le spese saranno i lavoratori della Fiom che avevano chiesto di sfilare per le strade di Roma venerdì prossimo. Un corteo che la questura aveva già bloccato per ragioni di sicurezza. Al momento ha autorizzato solo un sit-in in piazza della Repubblica. «Per noi è necessario sfilare – ha precisato il segretario generale Fiom, Maurizio Landini – A maggior ragione dopo quello che è successo sabato, che noi condanniamo. La Fiom e la Cgil sono in grado di garantire manifestazioni democratiche».

Le trattative con la questura sono ancora aperte. Ma la Fiom non è l’unica. Niente manifestazione anche per Forza Nuova che nei giorni scorsi aveva chiesto di sfilare per le strade del centro nelle prossime tre settimane e anche per il Vicariato per una processione in programma il 22 ottobre da San Pietro a San Giovanni.

Polemiche e proteste anche da parte del centro sinistra Massimiliano Smeriglio di Sel: «Mi auguro davvero – conclude Smeriglio – che si riconsideri questa decisone profondamente sbagliata». Per Umberto Marroni, capo gruppo del Pd, «è un provvedimento sbagliato perché lede il diritto a manifestare garantito dalla Costituzione».

il messaggero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: