www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SANT’ANDREA DI CONZA (AV) . 11 LAVORATORI IN NERO SCOPERTI DALLA GUARDIA DI FINANZA

Posted by irpinianelmondo su ottobre 27, 2011

27.10.2011-Ancora un altro importante risultato nell’ambito dei numerosi interventi che vedono impegnati “sul campo”, fianco a fianco, militari della Guardia di Finanza e funzionari della Direzione Territoriale del Lavoro di Avellino.

Alla vigilia della conferenza stampa che vedrà domani Guardia di Finanza, D.T.L., Agenzia del Territorio e S.I.A.E. illustrare congiuntamente i dettagli di quella che è stata denominata operazione COCKTAIL, l’attività conclusa nella giornata di ieri da Fiamme Gialle e funzionari della D.T.L. appare sicuramente caratterizzata da tratti di eccezionalità, importante concretizzazione di una preventiva attività di ricerca informativa sviluppata dagli uomini della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi, agli ordini del tenente Luciano Reale.

L’intervento congiunto della mattinata di ieri è stato effettuato presso due attività commerciali di Sant’Andrea di Conza, entrambi operanti nel settore della produzione di capi d’abbigliamento: mentre nei confronti della prima società veniva riscontrata la regolarità delle posizioni dei sei lavoratori presenti, il contestuale accesso presso il secondo obiettivo, un’industria tessile specializzata nella produzione di capi d’abbigliamento, portava infatti all’individuazione, a fronte di un numero complessivo di 17 dipendenti, delle posizioni di ben 11 lavoratori che sono risultati completamente “in nero”.

Fermi restando gli esiti degli approfondimenti fiscali che sono stati avviati contestualmente all’accesso di ieri, con riferimento alla scoperta degli 11 lavoratori (su 17) completamente “in nero” nei confronti del responsabile della società, identificato per tale F.G. (di anni 53), nato a Sant’Andrea di Conza, scattava il provvedimento di sospensione dell’attività (ai sensi dell’articolo 14 del decreto legislativo nr. 81/2008) e le conseguenti sanzioni amministrative.

Entrambi gli accessi presso le due società del piccolo centro dell’alta irpinia sono stati effettuati da funzionari della D.T.L. e da militari del Corpo nell’ambito dell’attività congiuntamente svolta a contrasto del fenomeno del lavoro nero e del lavoro sommerso, con verifica delle posizioni di lavoratori e di dipendenti sia per quanto attiene regolarità d’inquadramento che avendo riguardo alla corrispondenza tra figura contrattuale e mansioni effettivamente svolte.

La premessa giuridica di tale particolare fase d’attività congiunta è fornita dalla legge 4 novembre 2010 nr. 183 (“Nuove disposizioni a contrasto del lavoro sommerso”) che, nel razionalizzare il quadro normativo attinente il mondo del lavoro, ha nel concreto attribuito nuove e più penetranti potestà, tra gli altri, alla Guardia di Finanza in maniera tale da cucire indosso al militare del Corpo l’abito di  un vero e proprio ispettore del lavoro.

Alla disposizione normativa è poi seguita una specifica convenzione, stipulata tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale e il Comando Generale della Guardia di Finanza, che ha tracciato le linee guida di tale incrementata cooperazione fra le Direzioni Provinciali del Lavoro ed i Comandi Provinciali del Corpo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: