www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRISI : COME SALVARE I NOSTRI SOLDI

Posted by irpinianelmondo su novembre 2, 2011

02.11.2011-Con i mercati finanziari in caduta libera chi dispone di somme liquide si trova in una situazione di relativo vantaggio. È infatti risaputo che le migliori occasioni di investimento si riescono a effettuare durante i crolli delle Borse, quando i prezzi scendono senza alcun limite razionale.

È, tuttavia, importante che il risparmiatore non si faccia prendere dal panico. E sappia impostare strategie capaci di catturare, tra le tante opportunità del mercato, quelle più coerenti con il proprio profilo di rischio. In questa pagina «Il Giornale» propone una bussola per orientarsi al meglio. Consigli a cura di Ennio Montagnani

I TITOLI DI STATO

La prima opportunità riguarda i titoli di Stato italiani. La premessa, ovviamente, è essere convinti che l’Italia possa farcela e che quindi, passata la buriana di questi giorni, riuscirà a gettare le basi per una ripresa a medio termine. In questa circostanza acquistare un Bot annuale che rende il 3,8% netto, piuttosto che un Ctz scadenza settembre 2009 che offre il 4,6% netto o un Btp 1.8.2014 che sfiora il 5% annuo può essere una mossa più che adeguata in termini di rischio /rendimento. Meglio ancora, nel caso in cui si tema una fiammata dei prezzi al consumo, il Btp-i 15.9.2014 (il titolo del Tesoro legato all’inflazione) che ai prezzi attuali paga il 6,03% netto annuo per tre anni. Quali i rischi a cui si potrebbe andare incontro? Innanzitutto va considerata l’inevitabile oscillazione giornaliera dei prezzi: questi titoli, sebbene siano a breve scadenza, potrebbero quindi riservare forti perdite al risparmiatore nel caso decidesse di rivenderli prima della scadenza. In ultimo, c’è il pericolo di un default dell’Italia con il conseguente taglio della quota capitale investita: se ci fosse un haircut come in Grecia, l’investitore potrebbe doversi accontentare alla scadenza di un capitale pari al 70% (o anche meno) del valore nominale.
 
 
 CONTI CORRENTI BANCARI

 

Un’altra possibilità sono i depositi a cosiddetta «alta remunerazione», che si dividono in vincolati e non vincolati. Quelli vincolati offrono rendimenti netti in media del 3,2% annuo ma si può arrivare al 3,6% (pari al 4,5% lordo): è il cliente a scegliere la scadenza (da tre mesi fino a due anni) ma poi è obbligato al mantenimento delle somme per tutto il periodo, pena la perdita dell’extra rendimento rispetto al tasso base (di solito tra l’1% e l’1,50% lordo) o, addirittura, di tutti gli interessi maturati. I depositi non vincolati consentono invece in qualsiasi momento di ritirare la liquidità ma offrono tassi inferiori sebbene si possa comunque arrivare al 2% netto annuo. In tutti i casi il Fondo interbancario di tutela dei depositi «copre» fino a 100mila euro. La tutela offerta è per depositante dunque, se il conto è cointestato, la garanzia è di 100mila euro per ciascun depositante, a condizione che non si abbiano altri conti correnti presso lo stesso istituto: per le somme superiori ai 100 mila euro, in caso di insolvenza dell’istituto, si perde tutto. Non solo. Nello scenario apocalittico di default dell’Italia è possibile che il sistema bancario salti nel suo insieme e quindi anche il Fondo di tutela potrebbe non garantire in parte o del tutto i 100mila euro versati.

IL GIORNALE.IT

<!– –>

 
 
 
Annunci

Una Risposta to “CRISI : COME SALVARE I NOSTRI SOLDI”

  1. What a material of un-ambiguity and preserveness of
    valuable familiarity concerning unexpected emotions.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: