www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SOLOFRA (AV) . IL PD INCONTRA GLI IMPRENDITORI : INSIEME PER RICOSTRUIRE IL FUTURO DI QUESTA COMUNITA’

Posted by irpinianelmondo su novembre 2, 2011

02.11.2011-Gli appuntamenti del Partito Democratico di Solofra con i cittadini e le associazioni di categoria in vista delle amministrative del prossimo anno continuano a ritmo serrato. Ieri, presso la sala convegni del Solofra Palace Hotel, una delegazione del partito ha incontrato i vertici delle organizzazioni imprenditoriali solofrane per la messa a punto di un programma per la città che veda in primo piano i problemi del lavoro e dell’economia che assillano le famiglie solofrane.

      In rappresentanza degli imprenditori conciatori sono intervenuti Angelo Sari dell’Unione Industriale, Francesco Rizzo della Confapi e Luciano Guarino del Cna.

     “Il Partito Democratico di Solofra – ha affermato il segretario Gerardo De Stefano – ringrazia i rappresentanti delle categorie imprenditoriali per la sensibilità che hanno dimostrato nel porsi come validi interlocutori della nostra piattaforma programmatica. Dopo l’appuntamento con le organizzazioni sindacali del 6 ottobre scorso la tappa di oggi con gli imprenditori dimostra la determinazione del Partito Democratico nel cercare di dare risposte serie alla crisi che attanaglia Solofra e di perseguire, per la nostra città, l’obiettivo di un cambiamento politico amministrativo. Per la nostra comunità – continua De Stefano – non c’è futuro senza sviluppo ed anche le prossime Amministrazioni Comunali non avranno nulla da programmare e amministrare se salta l’economia di Solofra. Per questo – conclude il segretario PD – il confronto, la collaborazione e la concertazione con gli operatori economici sono essenziali per amministrare Solofra”.

      “Agli imprenditori abbiamo palesata la volontà di costruire insieme un futuro di sviluppo al servizio del progresso di questa comunità – ha dichiarato Michele Vignola, consigliere comunale PD -. Conoscere i problemi per fronteggiarli e risolverli: è questo il significato degli incontri che stiamo tenendo e del percorso che abbiamo scelto. Rispetto al mondo dell’impresa e del lavoro, alla globalizzazione e alle sue problematiche, ci sforziamo di essere un utile interlocutore politico per il futuro della città. E’ evidente – continua Vignolaquanto sia necessario realizzare un “patto sociale” fra le forze politiche e quelle della società solofrana che intendono avviare una fase nuova nella storia della città, che porti sviluppo, vivibilità, occupazione e ricchezza”.

      Nel corso della discussione sono stati affrontati diversi aspetti che vanno dalla depurazione dei reflui industriali al ciclo integrato delle acque, dal certificato di eco compatibilità della “pelle made in Solofra” alla diversificazione produttiva in aggiunta all’industria conciaria, dal controllo del territorio attraverso il rispetto della legalità ad un marketing del manufatto pelle, ampliando e completando la filiera, spingendo le altre realtà regionali che si occupano del prodotto “pelle” a fare massa critica su Solofra anche con l’aiuto della Regione attraverso progetti finanziabili. A tal proposito ci si è chiesti: a cosa serve il polo della calzatura di Marcianise (10 milioni di euro)? Occorre, invece, un’azione politica forte nei confronti dei diversi livelli istituzionali, a cominciare dall’Ente Regione, per fare in modo che Solofra sia il distretto della “pelle” in Campania e nel Mezzogiorno, con tutto ciò che ne consegue in termini di scelte politiche ed economiche rispetto al prodotto “pelle”. 

      Inoltre, sono state poste in risalto le seguenti criticità: una zona industriale satura, la riconversione di parte dell’area industriale dismessa, soprattutto di quella a ridosso dell’area urbana, anche su altri settori lavorativi, commerciali e di servizi; una gestione dei rifiuti insufficiente e costosa, le azioni consortili che non decollano. Se l’Istituto conciario come scuola è in difficoltà, rischiando addirittura la chiusura, non si potrebbe fare del suo know how un momento di formazione per una riqualificazione del personale? Perché non creare uno “sportello per le imprese”?  Vi è poi la necessità di riprendere la battaglia sulla Stazione Sperimentale Pelli di Napoli, patrimonio di ricerca scientifica, che, dopo il decreto del Governo che ne ha previsto l’abolizione come ente autonomo e l’accorpamento alla Camera di Commercio di Napoli, rischia addirittura l’estinzione.

      Gli imprenditori hanno evidenziato come la parte pubblica, a partire dal Comune, per quanto di competenza può incidere, se c’è volontà politica, sui processi economici di Solofra.

      Le imprese per restare sul mercato hanno bisogno da un lato di ottimizzare i costi e dall’altro di promuovere l’immagine del proprio prodotto: “Oggi – hanno dichiarato i rappresentanti di categoria – energia, depurazione e rifiuti incidono sul nostro fatturato per una percentuale del 7%. E’ un costo che non possiamo più sostenere. Ma è possibile mettere in campo progetti e scelte politiche che ci consentano di ridurre questo costo al 2-2,5%. Urge, inoltre, una politica di promozione dell’immagine a livello nazionale ed internazionale, attraverso i mezzi di comunicazione, il marketing e l’internazionalizzazione. Senza le istituzioni gli imprenditori non possono farcela da soli”. Gli imprenditori hanno evidenziato inoltre quanto il ruolo del Comune sia fondamentale per la sburocratizzazione delle procedure relative alle autorizzazioni necessarie all’attività produttiva (conferenze dei servizi) e anche nel rapporto con gli istituti di credito per le politiche di finanziamento all’economia locale.

      “La fotografia della realtà economica è severa – dichiara Maria Luisa Guacci della direzione regionale PD -, tuttavia la determinazione della popolazione, le professionalità imprenditoriali, le capacità degli operai conciari e l’impegno politico amministrativo che le forze politiche devono assicurare con proposte e azioni innovative sono i presupposti per poter ribaltare la situazione attuale e assicurare un futuro alla nostra città”.

      “Da questo incontro è emerso – conclude Luigi Guacci membro della segreteria PD – che gli imprenditori chiedono di avere al Comune un interlocutore che sia al loro fianco, forte ed autorevole, per mettere in campo una politica per l’economia solofrana”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: