www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

MICHELE SANTORO TORNA STASERA ALLE 21 CON ” SERVIZIO PUBBLICO ” . IN CAMPANIA SU “TELECAPRI” CH 76. TUTTI GLI ALTRI CANALI NAZIONALI

Posted by irpinianelmondo su novembre 3, 2011

03.11.2011-Come sempre affezionato al giovedì, torna Michele Santoro con la sua squadra al completo -Travaglio, Vauro, Sandro Ruotolo- nella nuova trasmissione Servizio Pubblico da questa sera alle 21. La trasmissione, prodotta dalla società editoriale creata dal giornalista, la Zerostudio’s, è anche un’impresa sociale a partecipazione pubblica che finora ha riscosso notevole successo, raccogliendo oltre 1 milione di euro con singoli versamenti di 10 euro. Dopo la messa in onda per tanti anni di Anno Zero “monocanale”, si passa ora ad una trasmissione multi-piattaforma, (come già sperimentato in Raiperunanotte), ed infatti la si potrà seguire sia sul satellite che sul digitale (qui l’elenco dei canali) nonchè in streaming sul web, su serviziopubblico.it, corriere.it, repubblica.it, ilfattoquotidiano.it e la pagina facevook dedicata.

Ci tiene molto Santoro a sottolineare che il programma non sarà un inferiore rispetto al precedente Rai, anzi:

Non avrà l’aspetto di un programma minore. C’è grande entusiasmo fra le maestranze degli studios di Cinecittà da dove irradieremo il nostro segnale – aggiunge Santoro – E questo è il segno che Roma, oltre a essere la capitale della politica, è anche il punto nevralgico della produzione di contenuti audiovisivi. Un’energia creativa che, come in Rai, rischia di essere soffocata dal peso e dall’invadenza dei partiti

Un programma quindi che si vuole porre come una frattura nei confronti della “tv che fa schifo” e un modo per dar voce ad un’informazione libera dall’invadenza dei partiti e soprattutto alla gente comune, e assicura lo stesso Santoro “saremo indipendenti e scomodi”. Si parte con “Azzerare la casta” e si riparte dal sud, infatti tra gli ospiti ci sarà in nuovo sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ma anche Diego Della Valle e gli autori del libro “La Casta” Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella tra gli altri. Forse un involontario riferimento ad un’Italia in disfacimento è anche il simbolo scelto per affiancare il titolo della trasmissione, il mosaico di Pompei Cave Canem che seppur suggerisce al visitatore/spettatore di stare attenti al cane/Servizio Pubblico, ricorda anche il simbolico collasso del famoso sito archeologico…

Il Journal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: