www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . ALTO CALORE SERVIZI . LA DENUNCIA DELLA CGIL : NON C’ E’ CONFRONTO ,TANTI I PROBLEMI MA SI PENSA SOLO A PROMOZIONI FACILI ED ELARGIZIONI ECONOMICHE AD PERSONAM.

Posted by irpinianelmondo su novembre 7, 2011

07.11.2011 Il testo della nota CGIL Filctem :  “La scrivente O.S. unitamente alla RSU della FILCTEM-CGIL ha deciso di esternare nuovamente e pubblicamente la mancanza di vero confronto nell’ACS spa.

Di fatto, con la presidenza e la direzione dell’ACS e con quasi tutti i membri del CdA, si era concordato che TUTTI gli atti del CdA, le delibere che riguardavano il personale, nonché le disposizioni di servizio della Direzione sarebbero state portate a conoscenza non solo delle RSU ma anche delle OO.SS. di categoria; ciò per poter essere pienamente partecipi della “vita e riorganizzazione” dell’ACS Spa.

Inoltre si era inteso fare delle riunioni tra le parti, tutti i primi martedì del mese, ma inopinatamente anche questa modalità di confronto istituzionale è venuta meno senza che ci sia stata fatta alcuna comunicazione ufficiale.

Tanto premesso e considerato, questa nostra comunicazione non vuole essere solo l’elenco di doglianze o mere esternazioni, ma è una denuncia forte e vera per quanto ci viene riferito, ma di cui non abbiamo contezza.

Così, in considerazione delle difficoltà in cui versa ACS Spa, per:

  • l’abbandono di Montemiletto dall’Acs, senza che si sia provveduto a far “passare” personale addetto al servizio idrico da ACS alla Mose, determinando un precedente pericolosissimo per tutti i dipendenti ACS;
  • la mancata approvazione del Piano d’Ambito;
  • la difficoltà nell’avere l’affidamento del SII non avendo in carico le depurazioni;
  • la difficoltà reperire “risorse”;

riteniamo doveroso, per la mancanza di un chiaro confronto nell’agire e sugli atti da parte della direzione e della presidenza,  esternare il tutto e chiederne conto per avere finalmente chiarezza sui seguenti punti: aumenti di livello sino a 7° o 8°; affidamento direzione di lavori a soggetti che non hanno specifica mansione e inquadramento; elargizioni economiche ad personam, sospensione pagamenti di straordinari e trasferte; demansionamento personale qualificato e trasferimenti per “garantire”carriere ad altri in funzione del nuovo regolamento.

Per tanto chiediamo la convocazione del tavolo previsto per il 1° Martedì del mese a chiarimento di quanto dapprima esposto e che ci è riferito con insistenza dai lavoratori.”

 R.S.U. Filctem CGIL                                Segretario Provinciale Filctem CGIL

 Carmine Mazzarotti                                              Franco Fiordellisi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: