www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

TRUFFA ALL’INPS . PENSIONI DI INVALIDITA’ : AL SUD BASTAVA AVERE DOLORI REUMATICI

Posted by irpinianelmondo su novembre 21, 2011

21.11.2011-Pensioni di anzianità al Nord, di invalidità al Sud. La fotografia dell’Italia uscita dal recente studio del “Sole 24 Ore” ha contorni netti. Gli assegni di anzianità erogati ogni mese dall’Inps si concentrano per due terzi (64,2% del totale) al Nord. La Lombardia ne conta quasi un milione, contro le 678.111 pensioni di anzianità dell’intero Meridione. Al Sud, invece, si concentra quasi il 44% delle pensioni di invalidità. In passato, ma non solo, si trattava di ammortizzatori sociali camuffati.

“PROVOCATORIAMENTE mi verrebbe da dire che anche la stessa distribuzione del personale pubblico segue molte volte una logica di ammortizzatore sociale“, osserva Alessandro Boscati, docente di Diritto del lavoro all’Università di Milano. “Il personale pubblico in Italia non è superiore a quello degli altri Paesi occidentali, ma la distribuzione è disomogenea. Il pubblico impiego — spiega — negli ultimi anni è stato molto interessato a dinamiche di contenimento dei costi, ma non è mai stato interessato a un vero processo di mobilità. In un contesto così delineato è quantomeno singolare che nella lista dei ministri del nuovo esecutivo non sia previsto il dicastero della Funzione pubblica”.

L’INPS è la Selva Oscura dei conti pubblici e Francesco Papa, 40 anni passati nell’Istituto, direttore di sede da Torino a Catanzaro, conosce alla perfezione la macchina. Anche nelle sbavature.

“I FALSI invalidi — dice — rappresentano ovviamente un problema, è innegabile che esistano tanti casi, ma non nelle proporzioni di cui si sente parlare. Prima della legge 222 del 1984 per essere dichiarato invalido bastava una piccola malattia. Al Sud l’invalidità veniva dichiarata anche in base a coefficienti economici-sociali: bastava un’ulcera a Reggio Calabria per ricevere l’assegno. Il problema è che nei conti dell’Inps, ancora oggi, ci sono quei pensionati giovanissimi, perché bastavano 5 anni di contributi. Due anni fa la spesa era ancora attorno ai 5 miliardi, tra pensionati ed eredi dei pensionati: tutte vecchie pensioni di invalidità concesse ai lavoratori sulla base di criteri molto semplificati. Ho visto invalidi con i calcoli al fegato, o alla cistifellea, o dolori reumatici…”.
L’assegno dell’Inps è stato ed è tutt’ora, nonostante le restrizioni operate, strumento di consenso elettorale. Poi ci sono le truffe all’Istituto. “Un classico: finti braccianti agricoli al Sud, finti operai al Nord“, dice Papa.

MARIO GIORDANO, nel suo “Sanguisughe”, ne ha contati quasi 600mila negli ultimi anni. Il meccanismo della truffa è banale: per maturare l’indennità di disoccupazione pari al 40% dello stipendio basta denunciare all’Inps 51 giornate lavorative all’anno per due anni, pagando i relativi contributi (in Calabria corrispondono al 14% dello stipendio).

I FALSI braccianti, come i falsi invalidi, sono sempre stati una ricchezza per la politica, un grande serbatoio di voti. Naturalmente hanno attirato anche l’attenzione della criminalità organizzata che in alcune realtà ha allestito uffici di collocamento paralleli per posti di lavoro fittizi, ma con vitalizi veri. Non è un caso che il numero dei falsi braccianti agricoli sia particolarmente alto nelle aree a forte radicamento mafioso.

L’ASSEGNO fa gola a tanti. Anche ai boss, che maneggiano miliardi, ma all’idea di avere la pensione, anche la minima, non rinunciano. In tanti l’hanno ottenuta, ci hanno provato, o l’hanno incassata pure durante la latitanza, da Michele Greco, a Francesco Madonia, da Pippo Calò a Vincenzo Virga, il riciclatore di denaro dei Corleonesi, invalido per l’Inps da quando aveva 39 anni. Pure Totò Riina, così come il capo delle Br, Renato Curcio, fecero il diavolo a quattro per ottenere la pensione. Ma ad entrambi andò buca.

IL BOSS dei boss, a cui lo Stato aveva appena sequestrato 12 miliardi, fece domanda per l’assegno sociale come nullatenente, delegando la moglie per il pagamento. Almeno quei pochi euro l’Inps se li è risparmiati.

QN

Advertisements

Una Risposta to “TRUFFA ALL’INPS . PENSIONI DI INVALIDITA’ : AL SUD BASTAVA AVERE DOLORI REUMATICI”

  1. antonio said

    La Politica 2000/2011
    La politica in Italia oggi è intesa come mezzo per fare i propri affari, inpedendo agli altri di fare i loro.
    Trovare un buon politico è Inpensabile, è come voler trovare un ladro onesto,i governi ci fregano e ci derubano dei nostri diritti,le opposizioni ci vendono l’ illusione.
    I politici italiani sono quelli che più in fretta di tutti imparano le regole meglio gi tutti,in modo da poterle eluderle nel modo giusto.
    Se un “tiranno” Cavallo di troia,insieme ad un manipolo di collaboratori usurpa il potere,anche se essi sono stati eletti dal popolo non possano rappresentare la legge ed il paese.
    Essi non amano la verità e la democrazia,perché sono insensibili,essi sono divisi in due parti, la prima per la metà sono degli” incapaci”,la seconda per la metà che sono” capaci di tutto”.
    Un governo dittatoriale può anche non essere militare , lo si riconosce dalla gente che è affamata e senza lavoro,perché i governi senza giustizia sociale non sono altro che associazioni Brigantesche e l’unico politico che ne fa parte avendo la coscienza pulita ,è quello che la coscienza non l’ha mai usata.
    Ma ….finirà anche per loro,la falce della morte non la potranno evitare, e….allora sai le risate quando con i loro soldi accumulati e tolti dalla bocca a chi non poteva fare la spesa per mangiare ,ci si dovranno pulire il …. !
    Un invalido civile del sud.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: