www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ROMA. ACCOLTELLA IL PARROCO E DUE FEDELI: ARRESTATO RAGAZZO 20ENNE

Posted by irpinianelmondo su settembre 23, 2008

ROMA 23.9.2008-Sono gravi ma non rischiano di morire il parroco e l’uomo accoltellati a Roma da un ragazzo di 20 anni poi arrestato dalla polizia. Il parroco della chiesa di Santa Marcella, nella zona di San Saba a Roma, è stato ricoverato al Cto di Roma con un codice rosso.

Don Canio, 68 anni, è stato colpito con il coltello alla base del collo. Anche l’altro uomo accoltellato, Antonio Farrace, di 77 anni, è un abitante del quartiere e in passato è stato prefetto. E’ stato ricoverato con un codice rosso. L’uomo che si trovava in chiesa ha tentato di difendere don Canio ma è stato ferito anche lui al collo. Non grave, invece, la ragazza peruviana che è stata ferita di striscio mentre il giovane accoltellatore tentava di fuggire.

La polizia, intanto, sta cercando di ricostruire quanto avvenuto nella parrocchia. Il giovane fermato, che non aveva documenti, ha detto di chiamarsi Andrea L. e ha dato evidenti segni di squilibrio mentale. Al momento non ha dato nessun tipo di motivazione per spiegare il suo gesto, ma solo frasi sconnesse e senza senso. Il nome del giovane aggressore sarebbe stato indicato dallo stesso parroco aggredito, che avrebbe fatto il nome di un ragazzo di 25 anni che abita nello stesso quartiere.

Sulla vicenda il sindaco di Roma Gianni Alemanno, fa sapere una nota del Campidoglio, si è informato telefonicamente delle condizioni del sacerdote attraverso il Vescovo ausiliare di Roma, monsignor Ernesto Mandara, e rimane in attesa di aggiornamenti riguardo alla salute delle vittime. Il sindaco Alemanno si è anche complimentato con il Questore di Roma, Giuseppe Caruso per aver immediatamente arrestato l’autore della sanguinosa aggressione.

UN TESTIMONE, SEMBRAVA UNA MATTANZA  – “L’aggressore è entrato in un corridoio degli uffici della parrocchia chiedendo a don Canio le chiavi della macchina, ma a un suo tentennamento ha accoltellato lui e un parrocchiano colpendoli al volto e alle braccia. Abbiamo avuto molta paura, sembrava una mattanza”. Così una ragazza che lavora nella parrocchia ha raccontato ciò che ha visto e ha sentito subito dopo l’aggressione al parroco e a un fedele. Un raptus di follia sembra essere, al momento, l’unica spiegazione. “Subito dopo la prima aggressione – spiegano altri testimoni – il giovane ha accoltellato anche una donna peruviana e dopo l’arrivo delle forze dell’ordine ha cercato di ferire anche un poliziotto”.

VESCOVO, DON CANIO UOMO MITE – “E’ un uomo di un’accoglienza e mitezza straordinaria”. Così il vescovo responsabile del centro di Roma monsignor Ernesto Mandara, descrive don Canio, il parroco della chiesa di Santa Marcella accoltellato stamattina assieme ad altre due persone. “I suoi fedeli lo amano, per lui hanno pubblicato una raccolta dei suoi pensieri durante la liturgia domenicale – ha aggiunto il vescovo, giunto nella parrocchia poche ore dopo l’accoltellamento – Quattro anni fa, prima di avere l’incarico come parroco di Santa Marcella, ha lavorato in periferia”. ANSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: