www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ARIANO IRPINO . CONCLUSA LA XIV EDIZIONE DELLA “RIEVOCAZIONE STORICA DELLE SACRE SPINE ” : UN ANNO DA RECORD

Posted by irpinianelmondo su agosto 16, 2010

16.08.2010– “Ritengo che si sia trattato di una delle edizioni più riuscite sotto tutti i punti di vista. Ci sono stati momenti veramente interessanti”. Così il Sindaco di Ariano Irpino- nonché delegato alla Cultura- Antonio Mainiero, al calare del sipario sulla XIV Edizione della Rievocazione Storica del Dono delle Sacre Spine. Un bilancio finale eccellente per il numero di presenze e per la qualità degli eventi; si stima che nelle tre giornate dedicate al medioevo la Città abbia visto15mila presenze. 

“Lo spettacolo degli Atmo al Calvario- prosegue il primo cittadino- è stato di altissimo livello, di un’eleganza e delicatezza unici, siamo riusciti a portare una delle compagnie più importanti nell’ambito delle rappresentazioni medievali. Il corteo storico è stato ben organizzato anche nei dettagli, con uno spettacolo in piazza particolarmente ricco: falconeria, giocolieri, due gruppi di sbandieratori di assoluto prestigio. C’è stata poi, un’ulteriore ricerca nel rispettare gli aspetti storico- culturali; penso ad esempio alla lavorazione del cuoio fatto con le metodologie dell’epoca, l’esposizione degli strumenti di tortura che collegati all’eccidio della Carnale ci hanno fatto meglio valutare anche il grado di crudeltà che forse prima non riuscivamo a focalizzare. Dunque un valore aggiunto per comprendere appieno il senso della manifestazione, addentrasi nel contesto storico- culturale dell’epoca e riscoprire in maniera più puntuale le radici E’ stata veramente una manifestazione riuscita, dobbiamo fare i complimenti al Presidente all’Associazione per la Rievocazione Storica del Dono delle Sante Spine, Gerarda Arezzo, al segretario Raffaele Verde che è, in qualche modo, la memoria storica dell’associazione e a tutti gli altri poichè hanno lavorato bene, in maniera organizzata e silenziosa, senza clamori, riuscendo a portare a segno un’edizione che si ricorderà negli anni”.  

Il maggior picco di presenze è stato registrato nel corso della prima serata. L’incendio del campanile resta, per tradizione, uno dei momenti più suggestivi dell’intera manifestazione. Quest’anno, in particolare, la ricostruzione allegorica dei fatti risalenti al 1255 con i festeggiamenti in onore dei finti fuggitivi prima e della presa, distruzione ed incendio della città ad opera dei soldati di Manfredi poi, è stata di grande suggestione con una battaglia finale culminata nell’ incendio dell’intera piazza Plebiscito con giochi di fuoco spettacolari. 

Altro momento seguitissimo annunciato dal suono delle chiarine e dei tamburi, la consegna, nle corso della seconda giornata, delle Sacre Spine della corona di Cristo da parte di Carlo D’Angiò al Vescovo della Città, a Mons. Giovanni D’Alise in persona, avvenuta sul balcone del palazzo Vescovile, preceduta da una variegato corteo storico con oltre 300 figuranti in costumi d’epoca guidati da Re e Regina a cavallo con la corte e poi il Conte di Ariano con consorte e corte, notaio e consorte, guerrieri, nobili, popolani, gruppi di sbandieratori, falconieri, trampolieri, spadaccini, danzatrici, giocolieri e sputa fuoco.  

Interesse ha destato anche la novità dei Giochi di scacchi viventi, svoltasi in Villa nell’ultima giornata, una vera partita di scacchi con tanto di Re, Donna, Torre, Alfiere e Pedoni. Un tentativo ben riuscito da parte degli organizzatori di inserire un elemento nuovo al consolidato copione. Divertimento anche nel corso del Palio dell’Ariete, svoltosi quest’anno intorno al Castello per evitare di danneggiare il manto sintetico dello stadio Renzulli. Ad aggiudicarsi i giochi, tra le otto squadre partecipanti, Rione Brecceto. 

Per tutte e tre le giornate hanno contribuito a creare l’atmosfera medievale, in giro per il centro storico mattina e pomeriggio, sbandieratori, spadaccini, fachiri, artisti di strada e finanche animazione di magia medievale con cartomanti e chiaroveggenti; successo anche per il mercatino medievale in Villa, mentre in serata le Taverne hanno dato la possibilità di degustare cibi di antica tradizione.

Una Risposta a “ARIANO IRPINO . CONCLUSA LA XIV EDIZIONE DELLA “RIEVOCAZIONE STORICA DELLE SACRE SPINE ” : UN ANNO DA RECORD”

  1. si bella mo ma stazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: