www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

TERREMOTO L’AQUILA . INTERCETTATE ANCORA ALTRE RISATE SULLA RICOSTRUZIONE

Posted by irpinianelmondo su agosto 12, 2011

 12.08.2011Ancora risate sul terremoto. Stavolta non nell’immediato del sisma, ma qualche tempo dopo. All’epoca della “ricostruzione” (soprattutto mediatica) del governo Berlusconi. “Grasse risate”, annota l’agente che sta intercettando, così come riporta Giuseppe Caporale sul quotidiano ‘Repubblica’:

 

” È l’estate del 2009, quella dei cantieri “miracolo” del governo Berlusconi. In tv, gli italiani seguono con commozione il conto alla rovescia per la consegna delle case e delle scuole. Ma al telefono, pensando agli affari, Carlo Strassil (che in quel momento non sa di essere indagato per la vicenda di un’opera pubblica fantasma in provincia di Pescara) se la ride. “So che lì all’Aquila si procede alla grande…” gli dice al telefono, con tono molto allegro, un interlocutore. “Un film…” risponde Strassil, aggiungendo altre “grasse risate”, annota ancora l’agente all’ascolto. Da questa intercettazione in poi, un altro appalto finisce sotto i riflettori del magistrato Gennaro Varone (titolare dell’indagine): quello dei “certificati di agibilità” delle scuole dell’Aquila. Ventiquattro scuole. Un appalto pubblico (da 600 mila euro) che in pochi mesi si scopre essere stato ideato proprio da Strassil. Per affidarlo a se stesso. E così lo Stato paga, con i soldi del terremoto, un lavoro “inventato”, e costato trecento volte di più del necessario, sostiene l’accusa. La storia è quella di un costo che lievita…un po’ ”

 

Ma il nome del provveditore, in realtà è già iscritto nel registro degli indagati della procura dell’Aquila per un’altra inchiesta (con l’accusa di abuso d’ufficio): l’appalto gonfiato per i lavori della questura dell’Aquila. Una ristrutturazione lievitata da tre a 18 milioni di euro. Non solo, il riferimento a Guglielmi è spuntato fuori anche nello scandalo del G8 della Maddalena. Anche lì sempre per un’intercettazione, questa volta disposta dalla Procura di Firenze: “Il provveditore è a nostra disposizione… mi ha detto appena capita qualcosa di buono senz’altro. Questo mo’ vuole un favore. Vuol fare l’amministratore delegato dell’Anas e chiede di essere sostenuto”. Questo dice di lui un giudice contabile che trafficava tra imprenditori e funzionari per parlare degli appalti del dopo- terremoto (sostengono gli inquirenti fiorentini).

QN

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: