www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

NOLA . GLI AUGURI DELL’ASSOCIAZIONE MERIDIES AL SINDACO

Posted by irpinianelmondo su agosto 27, 2009

27.08.2009-L’Associazione Meridies comunica che ha inviato al Sindaco di Nola (e per conoscenza all’Ass. ai BB.CC. del Comune di Nola) una lettera in merito allo stato dei beni culturali nolani. In tale missiva Meridies punta a porre l’accento sullo stato precario del patrimonio monumentale nolano e del sistema turistico del territorio che ne risente fortemente. “Nola e il suo hinterland ha un patrimonio monumentale di grande rilievo – ha sottolineato Angelo Amato de Serpis, Presidente di Meridies -, ma il disinteresse dimostrato fino ad oggi ne ha tarpato le potenzialità. Lo stato attuale della situazione, nonostante gli sforzi fatti da noi, è davvero preoccupante e il calo di almeno il 70% dei visitatori quest’anno nel nostro territorio è commisurato alla difficoltà ad accedere ai nostri siti. Il nostro è un appello al nuovo sindaco di darci una mano, se si vuole davvero bene a questa città e a questo territorio”. Il testo integrale della missiva è il seguente:
Preg.mo Sig. Sindaco,
nel cogliere l’occasione per augurarle un sentito buon lavoro per il gravoso impegno da poco intrapreso, a nome dell’Associazione Meridies, intendo, con la presente, metterLa al corrente sulla situazione attuale dei beni culturali a Nola. Innanzitutto mi preme ringraziarLa per il sincero interessamento dimostrato per la situazione critica in cui versa il Villaggio Preistorico di Nola, convocando con alacrità un tavolo istituzionale. L’Associazione Meridies dal 1997 si occupa, con grandi sacrifici, dei beni culturali e turistici di Nola e del territorio nolano e, con amarezza, devo dire che Nola e i nolani non hanno dimostrato, nel corso di questi anni, di amare molto il proprio immenso patrimonio archeologico e storico-artistico.

 Il Villaggio Preistorico di Nola (da considerare un po’ come il Colosseo per Roma, essendo il sito di Croce del Papa il luogo più importante, sotto il profilo turistico e scientifico, dell’intera area nolana ed un vero e proprio unicum archeologico) versa in condizioni pericolose per la sua stessa conservazione, come ha potuto Lei stesso verificare, a causa dell’allagamento dovuto all’aumento della portata della falda acquifera sottostante l’area del sito. Meridies ha utilizzato molte risorse proprie (oltre settemila euro in un paio di anni praticamente senza l’aiuto di nessuno) per rendere, dal 2004, accessibile e più accogliente l’area e consentire a più di dodicimila visitatori all’anno di ammirare le capanne e la straordinaria civiltà dei nostri antenati di quasi quattromila anni fa. Impegni analoghi sono stati in questi anni spesi per altri siti, resi fruibili dall’azione di Meridies, come l’Anfiteatro Laterizio, la cosiddetta Villa Romana di Via Saccaccio, il Museo Diocesano di Nola, ed altri ancora. Purtroppo lo sforzo di tanti giovani nolani e non è stato spesso mortificato dall’indifferenza, se non, a volte, dalla palese ed incomprensibile “ostilità” riscontrata, anche da parte dell’ente da Lei presieduto, nonostante i numerosi esempi di collaborazione realizzati (il Certame Internazionale Bruniano o la realizzazione gratuita di depliant turistici su Nola, tanto per citarne alcuni). Un caso emblematico in tal senso è l’incredibile vicenda del progetto “Ri…Apriti Sesamo”, realizzato con l’Assessorato ai BB.CC. del Comune di Nola, che prevedeva l’apertura al pubblico, in modo stabile, di due siti di Nola al giorno dal venerdì alla domenica, rendendo finalmente Nola una vera città turistica e consentendo la libera fruibilità, tanto per iniziare, di aree come il Villaggio Preistorico, l’Anfiteatro Laterizio, il Museo Diocesano, gli scavi della Chiesa di S. Biagio e la Chiesa di S. Maria Jacobi. Nonostante l’approvazione di tale iniziativa a novembre 2008 (Delibera di Giunta n.306 del 04.11.08), il tutto è rimasto solo sulla carta perché non è mai giunto a destinazione alcun contributo per la realizzazione dell’iniziativa. Senza contare eventi come l’incontro con il magistrato Raffaele Cantone, organizzato dal Comune di Nola, per il quale Meridies ha anticipato le spese per i manifesti, spese mai rimborsate. E’ davvero mortificante, per giovani che da anni, in modo disinteressato e con tanti sacrifici, portano alto il nome di Nola nel mondo, trovare i maggiori ostacoli alla loro azione proprio nella loro città, mentre trovano spesso ampia collaborazione fuori Nola, come avvenuto ad esempio a Pago del Vallo di Lauro per l’apertura della Chiesa di S. Maria Assunta di Pernosano, solo per citare un ultimo esempio dello scorso giugno. Senza contare inoltre i numerosi sforzi fatti a favore della Festa dei Gigli, vanificati da incomprensibili decisioni. A tal proposito Meridies, che continuerà comunque a portare avanti le proprie iniziative che portano alto il nome di Nola nel mondo, chiede la possibilità di avere un incontro in merito con Lei e con l’Assessore ai Beni Culturali del Comune di Nola (al quale vanno i nostri più vivi apprezzamenti e auguri di buon lavoro) ed una maggiore collaborazione da parte dell’ente comunale nolano per il bene della nostra città e dell’intero territorio nolano, oltre ad un impegno sulle iniziative poste in cantiere e non portate a termine a causa della “latitanza” dell’ente da Lei presieduto.
RingraziandoLa fin d’ora per l’attenzione si inviano cordiali saluti ed ancora auguri di buon lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: