www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . ESPLODE LA MOMIX-MANIA . E’ CACCIA AL BIGLIETTO, DA OGGI AL TEATRO ” GESUALDO”

Posted by irpinianelmondo su febbraio 24, 2012

 24.2.2012-E’ Momix-mania in Campania. Le tappe in esclusiva nazionale di Avellino e Salerno della compagnia di danzatori/atleti più famosa del mondo fanno registrare un boom di richieste e prenotazioni dall’intera regione e non solo. Il Teatro Gesualdo di Avellino mette a segno un colpo importante, portando per la prima volta in città i danzatori americani diretti dal coreografo e fondatore Moses Pendleton. Da venerdì 24 febbraio a domenica 26 febbraio i Momix porteranno in scena “Bothanica”, un allestimento che “canta la natura” ispirato alle quattro stagioni (Venerdì 24 febbraio, alle ore 21, abbonati turno A “Grande Teatro” – sabato 25 febbraio, alle ore 21, fuori abbonamento – domenica 26 febbraio, alle ore 18.30, abbonati turno B “Grande Teatro” ).Oltre alle 3 date avellinesi, la compagnia farà tappa anche al Teatro Verdi di Salerno, prima di riprendere la sua tournée internazionale con le date di aprile a Gettysburg, Las Vegas, New Brunswick,  La Jolla, Omaha e Philadelphia. Una breve parentesi italiana, insomma, che interrompe il tour che li ha già visti esibirsi nei teatri di Torrington, Boise, Park City, Aspen, Sante, Wickenburg e Phoenix e che porta al Gesualdo un nuovo imperdibile evento internazionale.  “Registriamo un’attenzione eccezionale su questo evento, siamo letteralmente intasati dalle telefonate, le mail e le richieste di biglietti che ci arrivano da tutta la Campania. Siamo molto orgogliosi di essere riusciti a portare ad Avellino uno spettacolo internazionale di tale livello, che sarà peraltro in Italia per sole due tappe, entrambe in Campania” spiega Luca Cipriano, presidente del Teatro “Carlo Gesualdo”. “Sono certo che il pubblico risponderà numeroso per seguire questo appuntamento unico che contribuisce a fare della Campania uno dei principali catalizzatori del panorama teatrale italiano”. Sul palco del teatro, dieci ballerini danzeranno la natura, i suoi colori, le sue forme e i suoi tempi. Lo spettacolo nasce dalla passione per la natura del coreografo Moses Pendleton, fondatore dei Momix: “Mi sono ispirato per prima cosa a Vivaldi e al suo ciclo delle Quattro Stagioni”. Le coreografie sono un insieme di elaborati giochi ottici, intessuti di efficaci strutture dinamiche proprie della modern dance americana. Il panorama sonoro è impressionante per varietà: ben 35 diverse fonti sonore. Alla base di Bothanica c’è però anche il desiderio di trarre lezione dall’osservazione della natura. In scena, i danzatori riescono a trasformarsi – grazie a stupefacenti incastri tra corpi, luci e tessuti – vere e proprie piante o fiori, mentre la miscela tra danza, acrobazia, luci e scenografie si traduce in illusioni ottiche vivificate da affascinantissimi suoni naturali, dalle musiche delle Quattro Stagioni di Vivaldi  e da  alcuni brani di Peter Gabriel.  “Questa – dichiara Pendleton – è l’essenza dei Momix: si vede un fiore in un uccello, un essere umano in una roccia, una donna in un uomo. Bisogna usare la fantasia, l’immaginazione, la creatività. Nei nostri spettacoli cerchiamo di provocare una “optical confusion”, ossia un modo per eccitare i nervi del cervello e stimolare la creatività. In Bothanica, più che mai, utilizziamo elementi scenici fantastici per riprodurre delle immagini che accrescano la gamma di emozioni normalmente disponibili. C’è per esempio un tessuto incredibilmente elastico che si attacca al corpo ma che può anche gonfiarsi e in un momento, da conchiglia, trasformarsi in un bellissimo iris! Facciamo miracoli con i tessuti ma c’è anche un intensissimo impegno fisico da parte dei ballerini, come nella scena in cui due corpi si ” combinano” per dare l’idea dei centauri. Per la produzione – conclude Pendleton – abbiamo studiato dapprima l’effetto delle immagini, fissandole come farebbe un pittore, solo dopo abbiamo montato la coreografia ed introdotto le musiche : così sono nati uccelli, rocce che prendono vita, fiori, insetti, alberi, c’è anche un temporale d’agosto!”.  Per info: biglietteria telefono 0825.771620, oppure consultare il sito del teatro Carlo Gesualdo all’indirizzo www.teatrogesualdo.it Il costo dei biglietti è di 40 euro in platea e 30 euro in galleria. Sconto del 30 % per gli under trenta: 28 euro in platea e 21 euro galleria I botteghini del Comunale, ingresso da piazza Castello, sono aperti tutti i giorni dal martedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 e, nei giorni festivi in cui sono in programma eventi, due ore prima dell’inizio dello spettacolo. La biglietteria è chiusa il lunedì.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: