www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LO SCRITTORE CAMILLERI: ” LA GELMINI NON E’ UN ESSERE UMANO”

Posted by irpinianelmondo su novembre 8, 2008

camilleri08.11.2008-La bufera sulla riforma della scuola non accenna a placarsi e anzi si alimenta in continuazione di scandali, battutacce e polemiche.L’ultima si è scatenata dall’affermazione dello scrittore Andrea Camilleri, che giovedì scorso- davanti agli studenti del liceo classico Mamiani di Roma – ha definito così il ministro  Mariastella Gelmini: “di sicuro non è un essere umano”. 

 

Unanime il giudizio negativo, anche da parte di molti esponenti dell’opposizione, raccolto dal Corriere della Sera: quelle delle’83enne Camilleri sono state parole troppo pesanti.
”Chi non rispetta la dignità delle persone o declina quel rispetto solo in base alle simpatie, anche politiche, si comporta in modo grave. – sostiene l’ex ministro dell’Istruzione Giuseppe Fioroni – Soprattutto se si pensa che il nostro Paese vive da decenni un’emergenza educativa”.
”Quelle parole sono gravi in sé, ma soprattutto perché sono state pronunciate davanti ai giovani. – sottolinea Giorgio Tonini, senatore del Pd – Per diventare cattivi maestri basta un attimo e guai se ci si spinge nel campo dell’intolleranza. Chi è più anziano dovrebbe capire che le parole sono come pietre”.
”La radicalità dei giudizi politici, che possono essere anche aspri e duri, non deve mai essere confusa con la semplice offesa personale”, fa eco Giovanni Russo Spena di Rinfondazione Comunista.
E il consigliere Rai Sandro Curzi: “Certo è uno scrittore e bisogna vedere in che contesto ha detto quelle frasi. – dice – Ma senza dubbio gli eccessi che ha espresso sono l’effetto di un netto deterioramento del linguaggio nel mondo della politica. Se un presidente del Consiglio arriva a dire certe cose, se parla di persone ‘appecoronate’ e di presidenti ‘abbronzati’ si capisce che anche altri possano prendersi qualche licenza”.QN

4 Risposte a “LO SCRITTORE CAMILLERI: ” LA GELMINI NON E’ UN ESSERE UMANO””

  1. Rino said

    se camilleri reputa la Gelmini di non essere un essere umano, lui oltre ad essere un un sporco comunista e anche un deficente e come scittore non vale nemmeno un soldo bucato.
    Ad una persona del genere gli toglierei la facoltà sia di parlare sia di scrivere.

  2. Filippo said

    Beh che dire, Ti ringrazio per avermi ricordato la definizione di censura…

  3. sergio said

    E adesso … tutti addosso allo scrittore Camilleri, reo di avere espresso semplicemente la propria opinione (sia pure usando terminologia pesante e sotto forma di paradosso letterario).
    Purtroppo, leggendo i giornali ed ascoltando i notiziari radio-televisivi (quando,raramente,hanno il coraggio di fare il proprio mestiere e riportare integralmente le notizie), ti rendi conto che non c’è stato neanche un esponente politico, tranne Di Pietro (che spesso s’accapiglia con l’italiano) che abbia colto nelle parole di Camilleri il semplice elemento di base e cioè una semplice “opinione”!

  4. Sono Cosimo Dimasi da poco approdato nel mondo di coloro che tentano di dire delle verità attraverso il “Licopodium della scrittura” e mi permetto di evidenziare quanto non siamo liberi del nostro pensiero.
    Ai miei tempi , quando studiavo, anch’io mi consideravo un portare di idee e lo facevo in modo “assolutista”, criticando a volte senza alcuna mia vergogna, chi aveva posato sulla scrivania la testa per riflette e stilare quanto credeva , in buona fede, fosse utile per l’umanità.
    Non volgio entrare nelle linee della normativa inerente la legge sulla scuola. Voglio con forza sottolineare che ogni qualvolta un Ministro si sia prodigato ad apportare cambiamenti nel mondo scolastico le barricate fisiche e intellettuali non sono mai mancate.Tanti Ministri della Pubblica Istruzione si sono avvicendate e tante leggi si sono varate e mai contenti noi, dico noi tutti, siamo stati contenti. Criticare per costruire , penso sia utile a tutti. Criticare per distruggere non è utile a nessuno. Le vittime di questi repentini cambiamenti sono i poveri studentio che non hanno il tempo di adeguarsi alle leggi emanate che già sono sotto stress perchè altre riforme stano per essere approvate. Quale metodologia, quale psicologia viene tenuta in favore degli studenti.

    Le riforme sono necessarie ma prima bisogna applicare bne, dico bene! quelle giàe sistenti.
    Se un Ministro ritiene di dovere riformare il nostro modus insegnandi in modo adeguato ai tempi che cambiano
    noi dovremmo aiutare a e portare delle correzioni laddove via sia necessità di corregere.
    Esprimere giudizio così personali mi pare di capire che la scuola da noi finora frequentata non abbia prodotto nulla se non odio.
    Rispettiamo il nostro Ministro e aiutiamolo ad apportare , al limite, suggerimenti utili per una rifoprma più vicina agli studenti, vittime , ripeto ancora una volta, di questo mondo che anzinchè costruire distrugge.
    Intelletuali di diverso colore , scrittori poeti scienziati siati più attivi e positivi. Basta con lo stillicidio intellettuale. La verità assoluta non esiste. L’uomo in continua evoluzione cambia come sia giusto che cambi , ma lo faccia rispettanto anche chi non riesce a cambiare come si vorrebbe.
    Cosimo Dimasi ha stima di Camilleri uomo di cultura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: